La Magnum Photos, la più celebre agenzia fotografica della storia, nacque il 22 maggio 1947 a New York, dove Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David "Chim" Seymour e William Vandivert siglarono il suo atto di fondazione, con la formula della cooperativa, con l'intento di tutelare il loro lavoro e garantire il controllo sulla diffusione delle loro fotografie.

Ai primi reportage dei grandi fotografi protagonisti di questa grandiosa avventura, che ha segnato la storia del fotogiornalismo, è dedicata la mostra La nascita di Magnum. Robert Capa Henri Cartier-Bresson George Rodger David Seymour, a cura di Marco Minuz, presentata dal 31 ottobre all'8 febbraio 2015 presso il nuovo Museo del violino di Cremona.

Il percorso espositivo, che propone un totale di circa 120 fotografie, inizia con una sezione dedicata ai celebri scatti di Robert Capa risalenti al periodo precedente alla fondazione dell'agenzia, realizzati durante la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra civile spagnola e il Secondo conflitto sino-giapponese. Nelle quattro sezioni seguenti, è possibile ammirare i primi lavori dei soci fondatori dopo la nascita di Magnum: quello di Capa nel nascente Stato di Israele, quello di George Rodger sulla tribù dei Nubas in Sudan, quello di Henri Cartier-Bresson in India, dove scattò le ultime fotografie del Mahatma Gandhi prima del suo assassinio, e infine il lavoro di David Seymour nell'Europa dell'immediato dopoguerra.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti