Rita Fenini

-

Curata da Lola Garrido e realizzata in collaborazione con Chroma Photography, la mostra in programma al MAN di Nuoro presenta, per la prima volta in Italia, la collezione completa delle fotografie di Garry Winogrand che, nel 1975, andarono a comporre il celebre volume “Women are Beautiful”, divenuto oggi un vero e proprio oggetto di culto.

Immagini istantanee, proposte in mostra attraverso una serie di stampe originali, che celebrano la figura femminile con uno sguardo autentico, in cui si mescolano ammirazione e ironia, venerazione e sarcasmo. Un lavoro per molti aspetti controverso, parallelo a quello dei poeti della Beat Generation, a cui non furono risparmiate pesanti critiche: ciò che appare evidente è che non si tratta di una riflessione superficiale sui nuovi concetti di bellezza, ma piuttosto di una descrizione delle conseguenze sociali della controcultura americana, oltre che di una dichiarazione di sostegno ai diritti e alla libertà delle donne in un momento in cui il conservatorismo puritano sembrava volere rimettere in discussione alcune delle più importanti conquiste del dopoguerra.

Parlando di Winogrand, il noto fotografo Joel Meyerowitz lo ha definito “un urto e un abbraccio allo stesso tempo: lui è una contraddizione e le sue immagini sono contradditorie”

Garry Winogrand
Women (are beautiful)
15 luglio – 9 ottobre 2016
MAN Museum
Via S. Satta 27 - Nuoro -

© Riproduzione Riservata

Commenti