Rita Fenini

-

Appuntamento centrale nel panorama culturale della regione Emilia-Romagna, ma evento di respiro internazionale, Fotografia Europea - il festival curato da Walter Guadagnini e nato da un progetto della Fondazione Palazzo Magnani e del Comune di Reggio Emilia - giunge quest'anno alla sua XIII edizione.

Filo conduttore di tutte le mostre in programma il tema della "rivoluzione", intesa come “rivoluzione dello sguardo e della visione”, una delle conseguenze più dirette che proprio la nascita della fotografia ha determinato.

Quando

Fotografia Europea si svolgerà dal 20 aprile al 17 giugno 2018

Dove

Ad ospitare le varie mostre - 13 del programma principale e 300 del circuito collaterale "Off" - 13 sedi espositive dislocate a Reggio Emilia: il programma, mai così ricco, si estenderà in luoghi inediti, difficilmente aperti al pubblico in occasioni espositive, come quelli dell’imponente Banca d’Italia, del Battistero e del Palazzo del Vescovado, della liberty Villa Zironi e dell’edificio ad uso commerciale in via San Rocco. 

Info dettagliate su biglietti, sedi e orari, disponibili sul sito di Fotografia Europea

Perchè è interessante

Manifestazione interamente dedicata alla fotografia, la forma d’arte che più di altre comunica e interpreta la complessità della società contemporanea, anche quest'anno, Fotografia Europea presenta un richissimo e variegato cartellone di eventi - con numerose mostre, conferenze, spettacoli e attività formative - tutti animati da protagonisti della fotografia, della cultura e del sapere e ospitati nelle principali istituzioni culturali e spazi espositivi della città

Tra le mostre, numerose ed interessanti, da segnalare, nella storica sede di Palazzo Magnani, "SEX & REVOLUTION! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977)", curata da Pier Giorgio Carizzoni, sotto la direzione scientifica di Pietro Adamo - docente di sociologia all’Università di Torino - che indaga l'origine delle trasformazioni nel modo di concepire e vivere la sessualità tra gli anni ’60 e ’70, attraverso oltre 300 reperti d’epoca: sequenze cinematografiche, fotografie d’autore, fumetti, rotocalchi, libri, locandine di film, installazioni multimediali, ambientazioni con oggetti di design, musica e molto altro.

Di grande interesse anche "Iconic China", il lavoro più recente del fotografo Luca Campigotto: esposta nella Sinagoga, sede di grande fascino e valore storico, la mostra è il racconto del lungo viaggio di Campigotto in Cina, viaggio che inizia con la ricerca di un passato mitico e arriva al presente caotico delle megalopoli, con le straordinarie immagini di Shanghai e Hong Kong

Le sedi del Battistero e del Palazzo del Vescovado ospitano invece Elio Ciol, uno dei grandi maestri della fotografia italiana: l’artista friulano, con la mostra "Il soffio della storia", presenta alcune delle sue serie più famose, tra cui quelle sulle rovine delle città archeologiche libiche e siriane come Palmira e Lapis Magna, quelle dense di poesia dei suoi paesaggi lirici ed evocativi e, infine, quella straordinaria sul conterraneo Pier Paolo Pasolini.

Circuito Off

Anche per la sua XIII edizione, Fotografia Europea sarà arricchita dal "Circuito Off", una vetrina creativa per professionisti, appassionati ed emergenti che, con un programma di oltre 300 esposizioni ed eventi indipendenti e autogestiti, promossi da gallerie, associazioni, soggetti pubblici e privati, disseminati nel territorio cittadino e provinciale, animeranno le giornate di apertura del festival e i fine settimana successivi, con una proposta ricca e articolata

Sistema Festival Fotografia

E' importante ricordare il "Sistema Festival Fotografia", cosolidata rete sinergica che vede uniti insieme Fotografia Europea di Reggio Emilia, FotoLux di Lucca, Cortona On the Move-Festival internazionale di fotografia, Festival della fotografia etica di Lodi e Sifest-Savignano Immagini Festival, nello sviluppo di iniziative comuni, committenze fotografiche e molto altro da realizzare in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Due, le prime azioni concrete: durante Fotografia Europea sarà possibile acquistare un biglietto unico per tutto il sistema Festival e a Monaco di Baviera si terrà una mostra del fotografo Tommaso Bonaventura curata da Walter Guadagnini (Direttore Artistico di Fotografia Europea) e prodotta da Fondazione Palazzo Magnani insieme a Cortona On the Move e Air Dolomiti.





© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Festival Fotografico Europeo 2018

In varie località tra Varese e Milano, torna, fino al 22 aprile 2018, il Festival Fotografico Europeo, giunto alla settima edizione

Le immagini di Ugo Panella al Festival Fotografico Europeo

Fino al 22 aprile 2018, al Castello di Masnago (Varese), un intenso reportage sulle donne sfigurate del Bangladesh

Albert Watson: Fashion, Portraits e Landscapes

Dal 7 aprile al 17 giugno 2018, ai Musei di Palazzo dei Pio di Carpi, una mostra del noto fotografo scozzese

Commenti