Rita Fenini

-

Curata da Luca Panaro, la mostra presenta un centinaio di immagini che ripercorrono una decennio di lavoro di Albert Watson, quando - tra gli anni Ottanta e Novanta - il noto fotografo scozzese realizza ben dodici campagne per Blumarine, la famosa griffe di Carpi, cittadina con la quale (proprio per il suo contributo artistico nelle scelte comunicative e di immagine del brand) l'artista ha stretto un particolare legame.

Quando

La mostra "Albert Watson. Fashion, Portraits and Landscapes" sarà aperta al pubblico dal 7 aprile al 17 giugno 2018 nei seguenti giorni e orari:

da martedì a domenica, ore 10.00 -13.00; giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi anche 15.00 -19.00

Chiuso il lunedì.

Dove

Ad ospitare l'esposizione, gli spazi dei Musei di Palazzo dei Pio, in piazza dei Martiri, 68 a Carpi, Modena

Perchè è interessante

Riconosciuto come uno dei maestri della fotografia di moda, con oltre 100 copertine di Vogue e numerose campagne per le maggiori maison mondiali, Albert Watson ha dato corpo all’immagine dell’eleganza di questi ultimi decenni.

Ma il noto fotografo scozzese è anche uno dei maggiori ritrattisti contemporanei: i suoi scatti a Keith Richards, Clint Eastwood, Barack Obama, Steve Jobs (solo per citarne alcuni) sono diventati delle vere e proprie icone e l' "occhio del ritrattista" è ben presente anche nelle campagne di moda, dove, da Naomi Campbell a Cindy Crawford, Watson è riuscito ad interpretare magistralmente - nel suo inconfondibile bianco/nero - la personalità delle modelle ritratte

Moda e ritratti dunque, fashion e portraits, ma il titolo completo della rassegna è "Fashion, Portraits and Landscapes": perchè Watson ha spostato molte volte il suo sguardo indagatore anche sul paesaggio, che - dalla Scozia al deserto del New Mexico, fino a Londra, Los Angeles e Napoli - non è mai stato solo lo sfondo delle sue campagne pubblicitarie, ma ne ha caratterizzato le scelte e il sapore, diventandone in moltissimi casi il protagonista


Albert Watson, note biografiche

Nato a Edimburgo nel 1942, nel 1970 si trasferisce negli Stati Uniti, dove inizia la sua carriera di fotografo.

Dalla metà degli anni Settanta in poi, Watson ha pubblicato oltre 200 copertine di Vogue e circa 40 di Rolling Stones, tanto che "Photo District News" lo ha definito uno dei più importanti fotografi di tutti i tempi, assieme a Richard Avedon e Irving Penn.

Oltre a collaborare con le più autorevoli riviste del mondo, insignito dei più prestigiosi riconoscimenti, Watson ha realizzato centinaia di campagne pubblicitarie, diretto oltre 500 spot per la televisione e numerosi manifesti per film di successo.



© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fulvio Roiter in mostra alla Casa dei Tre Oci di Venezia

La più completa monografica mai realizzata sul grande fotografo veneziano scomparso due anni fa. Fino al 26 Agosto 2018

Steve McCurry in mostra Pavia

Dal 3 febbraio al primo luglio 2018, in mostra alle Scuderie del Castello Visconteo oltre 100 scatti di uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea

Wildlife Photographer of the Year: la natura in mostra al Forte di Bard

Ad Aosta, dal 16 febbraio al 10 giugno 2018, l’anteprima italiana della 53esima edizione del più importante riconoscimento dedicato alla fotografia naturalistica

Commenti