Photo Department

-

Nell'ambito degli eventi organizzati nel capoluogo lombardo per festeggiare l'inaugurazione della nuova Darsena e della riqualificata piazza XXIV Maggio, dal 26 al 30 aprile la città presenta la mostra fotografica Milano a fior d'acqua, dedicata alla storia dei navigli milanesi e lombardi. L'esposizione propone un'accurata selezione di fotografie storiche scattate da importanti autori italiani tra la fine degli anni '20 e la fine degli anni '90 del Novecento, che racconta la ricchezza e la varietà del paesaggio urbano milanese e del vasto e produttivo territorio intorno alla città.

Gli scatti in mostra, tratti dalle collezioni del Museo di Fotografia Contemporanea e del Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano, sono presentati in tre sezioni.

Le più antiche (anni '20-'30), appartenenti a preziosi album conservati presso il Civico Archivio, mostrano noti punti della città caratterizzati da navigli e canali minori, ponti, imbarcazioni e attività umane svolte sull'acqua: una Milano navigabile affascinante e inaspettata, completamente diversa da quella di oggi.

La seconda parte presenta le immagini dell'Archivio Paolo Monti (in deposito e di proprietà della Fondazione Biblioteca Europea d’Informazione e Cultura), uno dei riconosciuti maestri della fotografia italiana che negli anni '50 ha dedicato molte serie fotografiche alla Darsena e ai Navigli milanesi, studiandone a lungo le strutture e il rapporto con il contesto urbano.

La terza parte comprende infine una serie di immagini di importanti protagonisti della fotografia italiana contemporanea: Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Vincenzo Castella, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Toni Nicolini e Francesco Radino, che insieme ad altri fotografi hanno preso parte, tra il 1987 e il 1997, al noto progetto Archivio dello spazio, dando una rappresentazione corale del complesso rapporto tra architetture storiche e paesaggio industriale e postindustriale nel territorio provinciale. Nel paesaggio, tra zone agricole e aree ex-industriali, la presenza dei canali riveste un’importanza fondamentale.

La mostra è una produzione di Museo di Fotografia Contemporanea, Triennale di Milano, Comune di Milano e Navigli Lombardi, in collaborazione con Civico Archivio Fotografico del Castello Sforzesco, Regione Lombardia e Rete Fotografia. È realizzata nell’ambito del Progetto Brand Milano, nato per volontà del Comune per riflettere sul racconto di Milano in occasione di Expo 2015 attraverso la valorizzazione e rievocazione di percorsi simbolici e identitari.

Milano a fior d'acqua
26-30 aprile 2015
Darsena di Milano, accesso da viale Gorizia
10.30-23
Ingresso gratuito

Domenica 26 aprile visite guidate gratuite alle ore 11/12/15/16/17/18/19/20/21

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Così Milano festeggia la Liberazione

La città Medaglia d'oro della Resistenza celebra i 70 anni dalla cacciata dei nazifascisti con un ricco programma. Ci sarà anche Sergio Mattarella

"Milano per Gaber": tutto sulla rassegna

Inizia il 27 aprile la tre giorni sul Signor G. Un incontro dedicato ai giovani, una serata in omaggio di Faletti e uno spettacolo di Ale & Franz

Scatti da PhotoVogue in mostra a Milano

Alla Leica Galerie, 45 scatti di giovani talenti fotografici selezionati dalle photo editor della celebre rivista di moda

Commenti