eBay: spin off per PayPal

La gestione dei pagamenti elettronici pesa per la metà del business del gruppo. Premiata la strategia voluta da Carl Icahn

ebay

– Credits: Matt Cardy/Getty Images

Redazione Economia

-

ebay scorpora il business di Paypal creando due anziende indipendenti. L'operazione verrà conclusa con la quotazione in borsa nel 2015.

eBay si dividerà dunque in due parti quasi uguali, con PayPal, l'azienda di gestione delle transazioni elettronica acquistata 12 anni fa, che genera ormai quasi la metà dei ricavi complessivi.

L'operazione viene considerata una vittoria di Carl Icahn che aveva rilevato una quota di eBay e dato battaglia proprio per uno spin off che valorizzasse la controllata, considerata l'attività più pregiata del gruppo.

La sfida di Apple
La nuova eBay sarà guidata da Devin Wenig, attuale responsabile di eBay Marketplaces, mentre PayPal sarà affidata a un executive reclutato da American Express, Dan Schulman.
Schulman è stato nominato direttore generale della controllata in fase di scorporo. La Borsa ha reagito positivamente alla notizia: nel pre-mercato il titolo ha guadagnato l'11 per cento.

Apple Pay, cos'è, come funziona, quanto è sicuro


Il business della gestione dei pagamenti elettronici è diventato un fronte arroventato, soprattutto dopo l'ingresso prepotente di Apple, che con l'iPhone 6 ha introdotto iPay.
L'operazione di eBay ha spinto verso l'alto le azioni dell'azienda ch ein apertura a Wall Street ha segnato subito un + 7%.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple Pay: cosa funziona e cosa no

Un codice unico per le transazioni, NFC, un chip dedicato, il jailbreak. Cosa c’è da sapere sulla piattaforma di pagamento introdotta a Cupertino

PayPal: ecco come pagare col cellulare (anche senza NFC)

Al Milano Film Festival abbiamo provato il nuovo servizio “Check-In” per pagare senza portafogli sfruttando l’applicazione PayPal per smartphone e dispositivi mobili. Ecco come funziona

eBay piace ai grandi marchi, ecco perché

Pirelli, Braccialini, Bata, Expert, Euronics: come si spiega la presenza, sempre più massiccia, dei grossi brand nella popolare piattaforma di commercio online? L’intervista a Giovanni Fantasia, Direttore generale eBay in Italia

Commenti