Fisco, tutte le scadenze di marzo 2015

Dai versamenti di Iva e Irpef, passando per le dichiarazioni Inps e Inail: ecco cosa attende famiglie e imprese

agenzia_entrate

– Credits: Imagoeconomica

Giuseppe Cordasco

-


È un mese davvero pieno di appuntamenti con il fisco quello di marzo. Di seguito un elenco di tutte le principali scadenze che riguardano famiglie e imprese:

Scadenza 2 marzo

-Tassa automobilistica per veicoli a cui è scaduto periodo validità mese gennaio
-Sostituti d’imposta: termine ultimo per le operazioni di conguaglio su redditi di lavoro dipendente e assimilati
-Comunicazione annuale dati I.V.A.
-Sostituti di imposta: invio telematico modello “Uniemens” (relativo dati retributivi e contributivi)
-Trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate, da parte delle tipografie e dei soggetti autorizzati alla rivendita dei documenti fiscali, dei dati relativi alle forniture di stampati fiscali effettuate nell’anno precedente
-Sostituti: termine consegna CU (certificazione unica) dipendenti e collaboratori
-Termina consegna Certificazione degli utili da parte dei soggetti IRES
-Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni IVA effettuate con operatori economici con sede in Paesi a fiscalità privilegiata; invio mensile relativo al mese di gennaio
-Acquisti da San Marino: comunicazione all’Agenzia delle entrate delle annotazioni effettuate nei registri IVA nel mese precedente
-Regime forfettario: al fine di fruire del regime contributivo agevolato, deve essere inviata apposita dichiarazione all’INPS
-INAIL: presentazione denuncia salari per via telematica per chi si avvale di tali modalità

Scadenza 9 marzo
-Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle certificazioni uniche da parte dei sostituti d’imposta
-Mod 730. I sostituti d’imposta devono comunicare telematicamente all’Agenzia dell’Entrate quali sono i soggetti (intermediari) ai quali la stessa Agenzia renderà disponibili le comunicazioni del risultato finale delle dichiarazioni

Scadenza 16 marzo
-Versamento ritenute IRPEF di dipendenti e collaboratori
-Versamento contributi previdenziali e assistenziali dipendenti e collaboratori
-Versamento IVA mese di febbraio – contribuenti mensili
-Versamento IVA in base Dichiarazione unificata annuale – contribuenti trimestrali
-SOC. DI CAPITALI: Versamento tassa per la vidimazione dei libri sociali
-Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle Dichiarazioni di Intento relative agli acquisti o prestazioni confluiti nella liquidazione IVA

Scadenza 25 marzo
-Invio telematico elenchi INTRASTAT contribuenti tenuti alla presentazione mensile

Scadenza 31 marzo
-Sostituti di imposta: invio telematico modello “Uniemens” (relativo dati retributivi e contributivi)
-Acquisti da San Marino comunicazione all’Agenzia delle entrate delle annotazioni effettuate nei registri IVA nel mese precedente

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tasse sulla casa, di quanto sono aumentate

Raddoppiate o triplicate in soli 3 anni. Così Tasi e Imu tartassano le famiglie e le imprese

Partite Iva e nuovo regime dei minimi, come fare per pagare meno tasse

Le associazioni dei professionisti invitano ad aprire una nuova posizione entro il 31 dicembre 2014 per ottenere i benefici del vecchio regime

Legge di Stabilità e tasse, cosa cambia e cosa no

Le imposte che salgono, quelle che scendono e quelle che restano invariate, con l'approvazione della manovra economica

Tasse: tutti gli aumenti previsti nel 2015

Stangata per partite Iva iscritte alla gestione separata Inps, soprattutto gli autonomi che lavorano per imprese e Pa

Oltre Imu e Tasi, ecco come si pagano le altre tasse locali

Dal 2015 dovrebbe scattare la nuova Imus, imposta che accorpa una serie di altri balzelli, ma mancano ancora i regolamenti attuativi

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965