Tasse sulla casa, ecco come aumenterà la Tasi

Cosa prevede la norma approvata oggi dal Consiglio dei Ministri che consente ai Comuni di innalzare la nuova imposta sugli immobili di uno 0,8 per mille

– Credits: Thinkstock

Giuseppe Cordasco

-

Il governo ha dato il via libera alla nuova tassazione sulla casa. In particolare, il Consiglio dei ministri di oggi, ha rivisto al rialzo le aliquote fissate finora per la Tasi, così come d'altronde già concordato da tempo con i Comuni. Secondo le nuove disposizioni i sindaci potranno dunque a propria discrezione decidere di elevare di uno 0,8 per mille le due attuali aliquote base di Imu e Tasi, fissate rispettivamente al 10,6 per mile e al 2,5 per mille. Le risorse aggiuntive cosìottenute, dovranno in ogni caso essere utilizzate per aumentare le detrazioni delle fasce di popolazione più disagiata o per i proprietari di prima casa. Saranno i singoli amministratori locali poi a decidere se far ricadere tutto il peso dei rincari sull'Imu, facendo salire l'aliquota fino al l'11,4 per mille, oppure sulla Tasi, elevando l'aliquota fino a un massimo del 3,3 per mille. Non è escluso inoltre che molti sindaci decidano di spalmare gli aumenti in parte uguali o diverse sulle due imposte. Di seguito tutti i particolari riguardanti le nuove tasse sulla casa.

TUTTE LE NOVITA' SULLA TASI

CASA, LE NUOVE IMPOSTE SOTTO IL CAPPELLO DELLA IUC

RENZI E LA NUOVA TASSAZIONE SUGLI IMMOBILI

IMPOSTE LOCALI, ECCO PERCHE' SARANNO UN SALASSO

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tasse sulla seconda casa: la stangata della Tasi

La piccola rivoluzione fiscale introdotta dalla Trise colpirà soprattutto i proprietari di case sfitte

Commenti