Lavoro

Reddito di Cittadinanza, perché deve andare soprattutto al Sud

Il vicepremier Di Maio a detto che il 47% dei beneficiari del sussidio sarà al Nord. Ma la maggior parte dei poveri italiani vive in Meridione

povertà

Andrea Telara

-

“Il 47% delle famiglie destinatarie sarà del Centro Nord”. E’ la rassicurazione giunta dal vice-premier Luigi di Maio riguardo al Reddito di Cittadinanza, il nuovo sussidio universale contro la povertà che il governo Conte si appresta a introdurre dal 2019, su spinta del Movimento 5 Stelle. Le dichiarazioni di Di Maio fanno il paio con quelle del premier, Giuseppe Conte, che ha ventilato “l’ipotesi di modulare le offerte di lavoro legate al Reddito di Cittadinanza sulla base della distribuzione geografica”. 

Anche il presidente del consiglio, come il vice premier, sembra dunque voler rassicurare sul fatto che il nuovo sussidio non andrà a beneficio del solo Meridione. In tal caso, infatti, ci sarebbero non pochi malumori nella base elettorale della Lega, che sta in gran parte al Nord.  

Milioni di poveri a Sud

L’ipotesi di distribuire una quota consistente del Reddito di Cittadinanza alle regioni settentrionali, però, si scontra con la logica dei numeri. Secondo l’Istat, infatti, in Italia ci sono circa 7 milioni e mezzo  di persone sotto la soglia di povertà. Di queste, solo 3 milioni vivono al Centro Nord e ben 4,5 milioni, cioè il 60%, risiedono al Sud.  Non a caso, il sussidio contro la povertà che oggi già esiste in Italia, il Reddito d’Inclusione, ha come beneficiari cittadini meridionali nel 70% dei casi. 

Se si usassero due pesi e due misure nell’erogazione del Reddito di Cittadinanza a seconda dell’area geografica di residenza, vi sarebbe una sorta di federalismo del welfare che non ha precedenti in Italia. Nel caso dei sussidi alla disoccupazione, per esempio, i diritti a percepire un’indennità valgono nella stessa misura a Milano come a Catanzaro, ad Aosta come a Palermo. Differenze geografiche non ce ne sono, né ci sono mai state.  

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Reddito di cittadinanza: il nodo delle coperture

Botta e risposta tra Salvini e Di Maio su come ripartire il 2,4% ricavato dall'innalzamento del rapporto deficit/Pil

Macron contro la povertà: cos'è il reddito universale di attività

Il leader francese, definito dai critici il "presidente dei ricchi", lancia il suo piano sociale: 8 miliardi di euro per i prossimi quattro anni. Ecco in cosa consiste

Reddito di Cittadinanza, quanti soldi sta cercando il governo

L’esecutivo a caccia di 15 miliardi euro per finanziare il sussidio contro la povertà voluto dal Movimento 5 Stelle

Reddito di cittadinanza mini: perché sarebbe un fallimento

Non più 780 euro al mese ma 300. Il sussidio proposto dai 5Stelle potrebbe essere più basso del previsto e lasciare molti a bocca asciutta

Cina: reddito di cittadinanza finanziato col turismo

Alloggio, lavoro, assistenza sanitaria e contributi pensionistici garantiti ai poveri che vivono nelle campagne. Dalle aziende private

Flat tax e reddito di cittadinanza: perché non sono quello che sembrano

Il parere di Fiorella Kostoris: riforme vaghe, non complete e i cui costi non sono certi

Reddito di Cittadinanza, i punti in comune (pochi) tra Lega e 5 Stelle

Salvini non è contrario a priori al sussidio proposto dall’M5S. Ma vuole che sia a tempo determinato

Reddito di cittadinanza: perché i pugliesi lo vogliono

Uscire dal lavoro nero, abbandonare le occupazioni stagionali, ma anche il desiderio di non chiedere più soldi ai genitori. Viaggio nella provincia di Bari dove, dopo la vittoria dei 5 Stelle, c'è stata la corsa a chiedere il sussidio che piace ai grillini

Commenti