Perché crescono le opportunità di lavoro nel finance

Secondo l'analisi di Hunters Group, in aumento la domanda di esperti in contabilità analitica e controllo di gestione, responsabili amministrativi e risk manager

fatti-dati-vs-populismo

– Credits: iStock/z_wei

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Un settore che non conosce crisi quello del finance. Offre sempre più opportunità di lavoro, cresciute addirittura del 25% rispetto al 2017. Secondo l’ultima indagine di Hunters Group — società di head-hunting leader nella ricerca e selezione di personale specializzato — non mancano le occasioni per gli esperti in contabilità analitica e controllo di gestione, per i responsabili amministrativi e i risk manager.

“Il settore legato all’amministrazione finanza e controllo — dichiara Davide Boati, Executive Director di Hunters, brand di Hunters Group — registra un significativo aumento di richieste di professionisti, con vari livelli di esperienza, che si occupino, per realtà nazionali e internazionali, della contabilità, del controllo di gestione e prevenzione dei rischi. Le aziende offrono opportunità di carriera e retribuzioni molto interessanti che possono arrivare anche a 80.000 euro all’anno per i responsabili amministrativi o i risk manager. A causa della crisi che ha colpito quasi tutti i mercati — aggiunge Davide Boati — per le aziende è diventata cruciale la gestione del rischio, non solo finanziario. Questo si è tradotto in un aumento del 25% delle richieste di professionisti che possano garantire la continuità del business in caso di attacchi”. Ecco, quindi, i profili più interessanti.

-Esperto in contabilità analitica: conosce i principi di bilancio e supporta le attività relative alla preparazione del bilancio. Svolge adempimenti legati alle norme di separazione contabile e presidia le scadenze predefinite. Solitamente ha una laurea in Ingegneria gestionale o in Economia e Commercio. Retribuzione annua lorda: 38.000–45.000 euro/anno.

-Controllo di gestione: è responsabile dell’attività di controllo dei costi e del budgeting. Si occupa della revisione dei conti e della predisposizione del bilancio. Ha una laurea in Economia Aziendale. Retribuzione annua lorda: 35.000–48.000 euro/anno.

-Responsabile amministrativo: si occupa della gestione della tesoreria, del coordinamento della contabilità e di tutti gli aspetti fiscali. E’ responsabile, inoltre, della predisposizione del budget e della stesura dei report. Svolge analisi finanziarie e gestionali volte al miglioramento delle performance. Ha una laurea in Economia e Commercio o in Ingegneria gestionale. Retribuzione annua lorda: 48.000–80.000 euro/anno.

-Risk Manager: si occupa dell’analisi del rischio in ogni ramo operativo dell’azienda e analizza continuamente i Kpi volti a migliorare i profili di rischio. Ha una laurea in Economia statistica. Un master in Risk Modelling è considerato un plus importantissimo. Retribuzione annua lorda: 50.000–80.000 euro/anno.

© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Lavoro precario, positivo saldo assunzioni-cessazioni tra gennaio e giugno

I dati diffusi dall'Inps indicano un +891.000 tra assunzioni e cessazioni nel settore privato

Come ritornare al lavoro dopo le ferie riducendo lo stress

Cinque consigli di EasyHunters per affrontare il rientro in ufficio senza ansia, e senza farsi schiacciare dalle circostanze

Linkedin, nuove funzionalità per i professionisti in cerca di lavoro

Le principali novità di Job Search riguardano le offerte di lavori da remoto e il calcolo del salario corretto

Lavoro: 5 idee per ottenere di più in meno tempo

Le ricerche dimostrano che la mente funziona meglio quando le aspettative sono più alte

Lavoro: riflessioni sotto l'ombrellone

Dieci domande per riflettere sulla propria situazione lavorativa

Commenti