Salone di Ginevra, la Fiat riparte da Panda, 500 e Ypsilon

Sono tra i modelli che al momento vendono di più, e in Svizzera saranno proposte le nuove versioni

(Credits: Imagoeconomica)

Giuseppe Cordasco

-

Il Salone dell’auto di Ginevra , che prenderà il via tra qualche giorno in Svizzera, sarà per molti marchi una sorta di cartina di tornasole per quelle che saranno le strategie commerciali future. E’ il caso ad esempio della Fiat, che tra le grandi case è quella che più di tutte sta soffrendo la pesante crisi di vendite che sta investendo ormai da mesi e mesi il mercato europeo. Ultima conferma in questo senso sono stati i dati sulle immatricolazioni in Italia a febbraio. Il barometro delle vendite nel nostro Paese continua imperterrito a segnare brutto tempo con un calo netto del 17,4%. Uno scenario all’interno del quale il Lingotto paga il solito pesante dazio, anche se questa volta in parte contenuto. Come Gruppo infatti l’azienda guidata dall’amministratore delegato Sergio Marchionne lascia sul terreno un cospicuo -16,8%, ma ad esempio la Fiat da sola perde appena il 7,2%, un dato che di questi tempi può essere considerato perlomeno non catastrofico. Ma è entrando nello specifico dei risultati di alcuni modelli che si possono capire anche alcune scelte legate all’imminente Salone di Ginevra, nel quale la Fiat punterà certamente sul segmento delle utilitarie, da sempre proprio cavallo di battaglia.

Panda, una garanzia
Continua il successo commerciale della Panda che a febbraio in Italia resta in assoluto la vettura più venduta. Ne sono stati immatricolati ben 9.603 modelli, un primato davvero incontestato, se si pensa che la seconda vettura più venduta è ancora di casa Fiat: si tratta della Punto, che si ferma però a 5.813 immatricolazioni. Un successo che tra l’altro la Panda conferma anche sul fronte delle motorizzazioni ecologiche, con il primo posto anche nella classifica della auto a metano , con 1.475 modelli venduti. Non sorprende dunque che a Ginevra la Fiat punterà proprio su una nuova versione della vettura prodotta nello stabilimento di Pomigliano. Sarà presentata infatti la nuova Panda 4x4 bi-color con motore nella versione TwinAir da 85 cavalli oppure 1.3 Multijet da 75 cavalli. Sarà poi lanciata anche la nuova Panda Trekking, che si presenterà con l’unica versione motorizzata TwinAir da 85 cavalli.

AUTO IN CRISI, MA GPL E METANO VANNO FORTE

Fiat 500, un biglietto da visita per il mondo
Continua inarrestabile anche l’ascesa di vendite della 500, un modello che sembra incontrare sempre più i favori non solo del mercato italiano, ma anche di quello internazionale, a cominciare dagli Stati Uniti dove Sergio Marchionne tanto sta investendo . A febbraio intanto, nel nostro Paese entra nella top five delle auto più vendute, con 3.122 modelli immatricolati. Anche in questo caso dunque il Salone di Ginevra si presenta come l’occasione ideale per lanciare nuove versioni e continuare una martellante attività di marketing internazionale. Non a caso il modello più interessante che sarà presentato in Svizzera è la nuova 500 GQ, nato in collaborazione con la nota rivista maschile. Si tratta di una novità che punta molto su una serie di particolari estetici che la renderanno particolarmente accattivante e sarà in commercio a partire dal prossimo primo giugno.

Ypsilon, una sopravvissuta di qualità
Sono passati ormai parecchi mesi da quando Sergio Marchionne annunciò, in maniera forse neanche tanto sorprendente visti i pessimi risultati commerciali che il marchio Lancia sarebbe andato in pensione . L’unica superstite è la Ypsilon che in effettui continua a dare grandi soddisfazioni in termini di vendite. A febbraio 2013 in Italia è stata la quarta auto più venduta in assoluto con 3.249 modelli. Una posizione di vertice che si consolida anche nel settore, molto considerato nel Gruppo Fiat , riguardante l’alimentazione a metano, dove la Ypsilon con 1.145 modelli venduti occupa la seconda posizione e insidia anche il primato della Panda. Ovvio dunque che una sua presenza a Ginevra sarà d’obbligo. Due le nuove versioni che saranno presentate: ci sarà innanzitutto il ritorno di un allestimento storico, quello della Ypsilon Elefantino, già sperimentato negli Anni Novanta, e che qui sarà riproposto con una colorazione turchese della carrozzeria. In passerella al Salone ci sarà poi anche la Ypsilon S Momodesign che sarà sul mercato nel secondo semestre del 2013 e avrà caratteristiche estetiche molto ricercate.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Auto, al Salone di Ginevra per rilanciare il mercato europeo

La manifestazione svizzera sarà il banco di prova per le strategie di tutti i maggiori marchi

Commenti