Se Fiat si allea con Volkswagen

I rumors su primi contatti per un accordo di partecipazione industriale piacciono al mercato che festeggia il titolo, forte anche della crescita delle immatricolazioni a giugno

Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA – Credits: AFP PHOTO / PIERRE TEYSSOT

Redazione

-

L'indiscrezione è sul settimanale tedesco Manager Magazine . L'effetto è stato immediato in Borsa dove il titolo Fiat ha iniziato a crescere viaggiando intorno a un sonoro +3% nella metà mattinata. Dopo qualche ora, invece, è arrivata la dichiarazione da parte del gruppo Exor, la società controllata dalla famiglia Agnelli che detiene la maggioranza di Fiat: "Non si è tenuta alcuna discussione in merito a una fusione di Fiat con Volkswagen".
Ma cosa ha scritto di tanto interessante il giornale online? Che il Gruppo Volkswagen e Fiat starebbero dialogando per un accordo di partecipazione industriale.

Volkswagen avrebbe bisogno di rafforzare la presenza negli Usa e Chrysler sarebbe un ottimo traino in questa direzione. Fiat, dal canto suo, vorrebbe concentrarsi sull'alta gamma (sostiene Manager Magazine).

Le voci si fermano qui, colorate solo da alcuni particolari che lasciano comunque pensare che le trattative (qualora esistano davvero) siano ancora in alto mare.

Nel frattempo a giocare a favore di Fiat-Chrysler sono anche i dati recenti sulle immatricolazioni: il gruppo a giugno ne ha registrate più di 74 mila, il 6,9% in più del 2013 e il 3,1% in più del mese di maggio. Sono cresciuti tutti i mercati: l'Italia (+3,1%), la Germania (+14,1%), in Francia (+1,2%), nel Regno Unito (+16,2%) e in Spagna dove si è verificato un vero exploit (+55,8% in un mercato cresciuto del 23,8%). La quota del gruppo sul mercato è stabile al 6% (un anno fa era il 5,9%).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La lettera degli operai di Mirafiori a Renzi

"Agli annunci e alle promesse non stanno seguendo gli investimenti". Per questo i dipendenti torinesi vogliono incontrare il premier che lunedì sarà a Torino

Bene le vendite Fiat in Usa, ma scoppia la grana qualità

Nei primi 5 mesi le consegne salgono del 16,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Ma una ricerca tra i consumatori relega il marchio in fondo alla classifica

Commenti