'Sulle tracce degli antenati': un viaggio nella storia dell'umanità
Editoriale Scienza
'Sulle tracce degli antenati': un viaggio nella storia dell'umanità
Cultura

'Sulle tracce degli antenati': un viaggio nella storia dell'umanità

Un libro per ragazzi di Telmo Pievani che ci riporta indietro nel tempo alla scoperta dell'evoluzione del genere umano


Sulle tracce degli antenati di Telmo Pievani, Editoriale Scienza, è un viaggio nel tempo: si parte dal rassicurante salotto del nonno di Luca, giovane protagonista di questo libro, per correre indietro di 50 000 anni e poi ancora fino a 6-7 milioni di anni fa, per ritornare di nuovo a oggi. Luca è un bambino curioso e guiderà i giovani lettori in questa ricerca nel passato, ripercorrendo insieme la storia e l’evoluzione della nostra specie.

Dall’Uomo di Neanderthal al Panomo passando per l’Australopithecus Afrensis e al ritrovamento di Lucy, la storia dell’uomo sulla terra è fatta di fatica, adattamento, conquiste, migrazioni, evoluzione, caso. Gli uomini che ci hanno preceduto non erano esattamente come noi: diverse specie di uomini si sono succedute, ma solo la nostra, l’Homo Sapiens è sopravvissuta allo scorrere del tempo.

Luca si sposta nello spazio e nel tempo, salta da un’epoca all’altra e da un luogo all’altro del mondo, intervistando i nostri antenati e creando per ognuno di essi una breve scheda identificativa. Se di Neanderthal, che è il nostro cugino più vicino, si conosce ormai parecchio delle sue abitudini, della sua vita e del perché si sia estinto, andando indietro nel tempo la conoscenza dei nostri avi è sempre più frammentaria, fino a essere quasi nulla per il Panomo il nostro antenato in comune con gli Scimpanzé.

Ascoltando tra l’oscurità delle fronde il nostro antenato comune con gli scimpanzé, ho capito che in sei milioni di anni sono esistite più di 25 specie di ominini, e noi Homo sapiens siamo soltanto l’ultimo ramoscello nel grande albero della vita. Se ci penso, faccio fatica a immaginarlo. Fino a poche decine di migliaia di anni fa condividevamo la Terra con almeno altre quattro forme umane: in pratica un condominio!

Conoscere la storia e l’evoluzione degli uomini è affascinante e avvincente perché ci racconta molto di noi e della nostra natura, riportandoci al nostro essere prima di tutto abitanti precari della Terra insieme a una molteplicità di esseri viventi più o meno simili a noi. Sulle tracce degli antenati riesce con un linguaggio chiaro e semplice ad avvicinarci al nostro passato più remoto, per riconoscere e comprendere meglio il nostro presente e a immaginare il nostro futuro su questo pianeta. 

L’albero genealogico del genere umano è fatto di tantissimi rami, molti ancora da scoprire, di cui abbiamo ricostruito la storia tassello dopo tassello, ritrovamento dopo ritrovamento. Questa mappa ci racconta una storia ricca e in continua evoluzione fatta di diversità, flessibilità, crescita e adattamento. 

Telmo Pievani, autore di Sulle tracce degli antenati, è un docente universitario ed è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative. Insieme a Luca Cavalli Sforza ha curato il progetto espositivo internazionale Homo sapiens: la grande storia della diversità umana, che verrà inaugurata oggi (30 settembre 2016) al Mudec di Milano . 

Sulle tracce degli antenati. L’avventurosa storia dell’umanità, Telmo Pievani, Editoriale Scienza, 2016

Ti potrebbe piacere anche

I più letti