Il libro per bambini firmato da Keith Richards

In ‘Gus & Me’ il chitarrista dei Rolling Stones racconta del nonno che gli ha fatto conoscere la musica

keith-richards

Keith Richards – Credits: Ian Gavan/Getty Images

Andrea Bressa

-

Un libro per bambini. Keith Richards ha scritto un libro per bambini. Suona strano, ma è così: il dissacrante e sregolato chitarrista dei Rolling Stones, all’età di settant’anni tondi, raggiunti in barba a qualsiasi scommessa sulla sua sopravvivenza ai bagordi per cui è sempre stato noto, si è forse addolcito. Esce infatti oggi Gus & Me: The Story of My Granddad and My First Guitar , edito da Little, Brown Books for Young Readers.

Si tratta di un libro illustrato firmato appunto dal musicista con la collaborazione della figlia Theodora, che si è occupata dei disegni. Come il precedente lavoro di penna di Richards, Life (Feltrinelli), anche questo è autobiografico, ma si rivolge a un pubblico di giovanissimi. Il chitarrista racconta di suo nonno materno, Theodore Augustus “Gus” Dupree (da cui il nome della figlia Theodora), jazzista che incoraggiò il nipote a non abbandonare la strada della chitarra (e un grazie arriva spontaneo).

L’ispirazione per questo lavoro è arrivata a Keith proprio quando ha visto nascere l’ennesimo nipotino: “Sono appena diventato nonno per la quinta volta”, ha detto, “per cui so quello di cui sto parlando […] Il legame speciale che si instaura tra nonni e nipoti è unico e dovrebbe essere custodito come un tesoro”.

Uno dei momenti più toccanti nel libro, del resto, è proprio quando Keith riceve la sua prima chitarra dalle mani di nonno Gus.

© Riproduzione Riservata

Commenti