Libri

La verità, vi spiego, sull'amore

Il primo romanzo della blogger più letta dalle mamme italiane (e non solo) è un concentrato di frizzante poesia colorata di quotidianità

La verità, vi spiego, sull'amore

Anna Mazzone

-

Per chi ancora non conosce Enrica Tesio, il suo primo romanzo La verità, vi spiego, sull'amore (Mondadori) sarà una vibrante sorpresa. Per chi, invece, già da anni segue l'autrice quotidianamente sul suo gettonatissimo blog Tiasmo, questo libro arriva come un regalo di Natale sotto l'albero: si sa bensissimo cosa c'è dentro il pacco, ma scartarlo e trovarselo tra le mani è comunque una grande emozione. 

La verità, vi spiego, sull'amore gioca sin dal suo titolo con una delle poesie di Wystan Auden, poeta britannico omosessuale autore dei versi La verità, vi prego, sull'amore e noto ai più grazie al film Quattro matrimoni e un funerale, dove proprio durante un funerale viene scandita una sua splendida poesia d'amore. Questo fa capire una cosa importante: Enrica Tesio, prima ancora di essere una brillante scrittrice, è una divoratrice di libri. E, ancora, è una che le parole le lascia decantare dentro di sé per poi farle esplodere sulla pagina bianca o virtuale. Il suo blog è tra i pià cliccati in Italia, con più di 150.000 letture per ogni post. 

Ma cosa leggono tutte queste persone ogni giorno?: Molto semplicemente, entrano in punta di piedi nella vita di una giovane mamma torinese, con due figli (rigorosamente torinesi pure loro), un mutuo da pagare, un gatto, un lavoro in un'agenzia pubblicitaria, un'amica del cuore, un "tato" e un vicino di casa molto sexy. Il primo romanzo di Enrica Tesio è la trasposizione del suo blog, senza per questo essere una stantia ripetizione di cose già scritte. Il romanzo narra le giornate di una giovane mamma (Dora), lasciata dal marito, con due figli, un mutuo, un gatto, amici e nonni "a carico". 

La verità, vi spiego, sull'amore è un libro scritto in punta di penna, con una forza e una straordinarietà tipica solo di certe mamme e di certe donne classificabili nella tipologia delle "gazzelle"; le donne multi-tasking che corrono-corrono tutto il giorno e sono sempre puntualmente in ritardo, ma - alla fine- riescono a rimboccare le coperte ai cuccioli e a bersi un bicchiere di vino con le amiche.

L'amore, questo sconosciuto, è presente in ogni singola parola, pensiero e immagine del primo romanzo di Enrica Tesio. Scivola lungo i muri di una Torino fatta di parchi e di papà versione iPad, si aggrappa alle stelle che segnalano la fine di una giornata, rimane in silenzio tra le pieghe di maglioni stropicciati in un abbraccio e nelle parole di nonni che (vivaddio) tutto sono fuorché quelli del Mulino Bianco. 

La verità, vi spiego, sull'amore è un buon punto di partenza per provare a dipanare la fitta rete dei rapporti umani, che sono l'unica vera cosa che conta nelle nostre giornate. Enrica Tesio non fornisce soluzioni pret-a-porter, né descrizioni sciatte o banali. Mai! Non si lascia intrappolare dal chiacchiericcio retoricamente facile e un tanto al chilo, ma va oltre, riuscendo a farci percepire fino in fondo la malinconia che ristagna in alcuni angoli della casa e il mondo racchiuso nelle piccole mani curiose di un bambino. 

Poesia, proprio come quella di Auden, solo che al posto di Londra c'è Torino e tutte le difficoltà di una "gazzella" che vive in uno spazio urbano. Ma Enrica Tesio corre, corre e non si ferma, riuscendo a calare la poesia nella realtà attraverso la sua auto-ironia che la rende vicina anche se non la si conosce. La verità, vi spiego, sull'amore non è un libro solo per mamme, ma è un libro per tutti, gatti inclusi.

E' un libro in cui sia donne che uomini possono ritrovarsi, liberandosi di tutte quelle odiose etichette che solitamente dibattiti e talk-show pseudo psicologici ci affibbiano. Dora, con la sua vita orgogliosamente incasinata, è una sorta di eroina contemporanea, che fa quadrare i conti e maledice la spesa settimanale e le buste pesanti come macigni che segano le dita di una single con figli fino al piano di casa. E' una donna affascinata dai vicini tantrici che vivono all'impronta del bio e del veganesimo, che però poi compra Nestlè e bastoncini Findus a pacchi per riuscire a far mangiare i suoi due bambini.

Dora/Enrica è una donna straordinariamente curiosa, che ama toccare con le mani nude i sentimenti e giocarci, sia con quelli brutti che con quelli belli. Nel suo libro si trovano entrambi, perché così è la vita. E questa è un'inoppugnabile verità, che Enrica sa raccontare in un modo unico. Un modo che fa sentire bene e lascia solo una domanda sospesa nell'aria: quanto dovremo ancora aspettare per leggere il suo secondo romanzo?

La verità, vi spiego, sull'amore

Enrica Tesio

Mondadori 

(236 pagine)

compra il libro



© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I miei libri del mese

Letture, incroci di titoli da mettere sul comodino. Chiudiamo con l'etica del carrello ferroviario

Premio Strega 2015: i 12 libri finalisti

Tra i 26 candidati è stata selezionata la dozzina che può ambire al riconoscimento, che sarà assegnato il 12 luglio

Commenti