In vendita le case di Leonardo Sciascia

Il comune di Racalmuto, provincia di Agrigento, auspica l’intervento pubblico per trasformarle in un museo dedicato allo scrittore

Un'immagine di Leonardo Sciascia

Un'immagine di Leonardo Sciascia – Credits: Ansa

Filippo Ferrari

-

Dopo oltre vent’anni di incuria e abbandono sono state messe in vendita le due case di Racalmuto (AG) dove, tra il 1948 e il 1957, visse e lavorò Leonardo Sciascia. Così, laddove ci si aspetterebbe di trovare almeno una targa in ricordo di una delle grandi voci del Novecento italiano, oggi fa bella mostra di sé il cartello beffardo di un’agenzia immobiliare.

Occorre a questo proposito ricordare il pessimo stato di conservazione in cui da tempo versano i due immobili: mentre il primo necessita infatti di importanti lavori di ristrutturazione per poter tornare agibile al 100%, l’altro è ormai fatiscente. Tale incuria testimonia una dolorosa indifferenza per la memoria di Sciascia, della cui morte ricorre quest’anno il 25esimo anniversario.

L’idea che una parte così importante del patrimonio cittadino possa finire nelle mani di un privato ha suscitato l’indignazione di quanti auspicano invece che quei locali possano tornare a essere fruibili per la collettività. Enzo Sardo, ex sindaco di Racalmuto, si è perciò rivolto alla regione Sicilia e alle più alte cariche dello Stato, sollecitando l’intervento di un ente pubblico che possa acquistare le case e trasformarle in un museo sulla vita e sull’opera dello scrittore.

In ogni caso, anche qualora non dovesse arrivare l’aiuto statale, il comune si dice pronto a organizzare una raccolta fondi per tutelare il futuro di un tesoro appartenente non soltanto agli abitanti di Racalmuto, ma a tutti gli italiani.

© Riproduzione Riservata

Commenti