Chiuso per lutto, il nuovo giallo di Gianni Simoni

Un nuovo caso per Petri e Miceli, alle prese con omicidi depistanti. Il terzo romanzo in un anno di un autore dal successo crescente

chiuso per lutto gianni simoni

Un dettaglio della copertina – Credits: Tea

Martino De Mori

-

Gianni Simoni tiene ritmi di tutto rispetto: solo nel 2013 siamo a tre romanzi, e tutti con buoni riscontri di vendite. Questa volta è il turno di Chiuso per lutto , pubblicato sempre da Tea. Dopo Il ferro da stiro , è un nuovo capitolo (il settimo) delle indagini della coppia Petri e Miceli, rispettivamente giudice in pensione e commissario di polizia di Brescia, che si aiutano a vicenda nel risolvere i casi di omicidio.

Qui è l'ex giudice Petri a ritrovarsi coinvolto personalmente nell'assassinio di due uomini, perché, nelle sue giornate da pensionato alla ricerca di attività, li aveva conosciuti direttamente. Qualcosa non torna nelle indagini e Petri darà una mano al fido Miceli (beffato a un giorno dalla pensione dalla riforma Fornero) e alla sua superiore Bruni.

Come al solito Simoni si muove in un territorio che conosce molto bene, la Brescia dove ha lavorato come giudice istruttore dal 1974 al 1985. Fra vie del centro, bar da aperitivo e macellerie, l'autore descrive sottilmente la vita di provincia calandola in un giallo dal ritmo anomalo. Nelle prime 80 pagine, a differenza di tutte le regole del buon thriller, non succede pressoché nulla di criminoso, sembra piuttosto di leggere il resoconto della vita noiosa di un pensionato, Petri appunto, alla ricerca di emozioni sentimentali e non. Poi il cuore del giallo prende corpo, rivelando anche il senso di tutta la premessa e prendendo strade inaspettate.

Come negli altri romanzi, anche qui Simoni rivela i meccanismi delle indagini e la normalità della vita da detective in chiave realistica, lontana anni luce dalla iper drammatizzazione in voga da tempo nel genere crime, con una scrittura sobria (a volte anche un po' basica), una trama ben costruita e incalzante e personaggi ormai rodati. Forse per questo i suoi libri stanno riscuotendo sempre più successo.

------------------------

- Chiuso per lutto (Tea)
- Il ferro da stiro (Tea)

© Riproduzione Riservata

Commenti