Libri

Genitori: istruzioni per l'uso

"Il libro che ti spiega proprio tutto sui genitori": un esilarante manuale di istruzioni per figli curiosi

Genitori

Ilaria Cairoli

-

Il libro che ti spiega proprio tutto sui genitori  di Françoize Boucher, Editrice il Castoro, è più di un libro, è un’esplosione di parole, immagini e colori. Un manuale di istruzioni ad uso e consumo dei ragazzi che vogliono scoprire cosa si nasconde dietro quelle creature strane, e talvolta insopportabili, che chiamano genitori.


Definizione ufficiale di “genitori”: 2 esseri umani (talvolta strani) presso i quali un bel giorno sei atterrato, senza aver chiesto niente, che ti amano più di tutto al mondo e che, talvolta, rompono terribilmente. 

Perché insistono a dare consigli inutili, che loro stessi non rispettano? Perché stanno sempre a dire cosa si deve o non deve fare? Come fanno ad intercettare regolarmente le bugie? E come fanno a trovare sempre delle soluzioni ai problemi?
Queste e molte altre domande troveranno risposte esaurienti, sincere e divertenti tra le pagine di Il libro che ti spiega proprio tutto sui genitori.

Un manuale coloratissimo utile sia ai figli, per capire che anche i genitori sono in fondo degli esseri umani, e ai genitori, per capire che i figli ce la mettono tutta, ma stanno facendo molta fatica a crescere e capire il mondo che li circonda.

Nonostante la loro super utilità, i tuoi genitori t’innervosiscono molto spesso. Non preoccuparti, è normale. Succede in tutte le famiglie!

Con grande onestà Françoize Boucher racconta con il linguaggio espressivo dei fumetti e con grande senso dell’umorismo la meravigliosa, ma complicatissima relazione tra genitori e figli. “Un libro da divorare in famiglia” per condividere insieme momenti di divertimento estremo, mettendo da parte per un attimo i ruoli. 

Il libro che ti spiega proprio tutto sui genitori, Françoize Boucher, il Castoro, 2015

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

3 libri sulle origini del calcio

Brizzi, Sconcerti e Galeano: autori diversi per storie dimenticate, e raccontare la passione per il gioco più amato al mondo

Andrea Girolami, Atlante delle cose nuove

Da “Anonimato” a “Videoclip”, il mondo che cambia in 48 parole

Commenti