diario-erotico-di-un-cybernauta-agnese-l-erudita-apertura
Libri

'Diario erotico di un cybernauta', il sesso ai tempi di Internet – La recensione

Sesso, esistenza e identità nel mondo liquido della rete: sono gli ingredienti del bel romanzo di Tommaso Agnese

È un romanzo, ma potrebbe essere considerato anche come un breve saggio o un reportage in prima persona che esplora l'universo nascosto delle avventure sessuali che nascono in Rete. Parliamo di Diario erotico di un cybernauta, dell'autore romano Tommaso Agnese, edito dalla casa editrice L'Erudita.

LA TRAMA

Il protagonista di questo romanzo si chiama Riccardo Rea, trentenne milanese che lavora in una galleria d'arte. È lui stesso, in qualità di voce narrante, che costruisce il racconto, anzi il resoconto, della sua attività parallela, ossia il cybernauta. È con questa parola che si autodefinisce, narrando delle sue esperienze erotico sentimentali cercate su Internet e consumate nella vita reale.

diario-erotico-di-un-cybernauta-agnese-l-erudita

Copertina del romanzo di Tommaso Agnese – Credits: L'Erudita

Una lista di avventure, dalle prime quasi timide sortite nei siti di incontri come Badoo alle più spinte chat notturne su Messenger, Skype, Tinder e via dicendo, passando per gli incontri fisici con donne sempre diverse. Riccardo racconta della sessualità veloce e liquida, come la tecnologia di cui si serve: quel genere di sessualità che si è andata a costruire grazie alla crescita del mondo 2.0.

Il racconto espone tutte le fasi di queste esperienze. Si comincia per gioco, magari per dare un po' di pepe alla noia della routine quotidiana, per provare emozioni o sensazioni inedite. Si passa poi alla perdizione e all'assuefazione, una necessità che non si spegne mai, che anzi alimenta la voglia di andare sempre più in là, oltre i limiti.

LA RICERCA DI UN'IDENTITÀ

Il romanzo di Agnese è sì un diario erotico, come suggerisce il titolo, ma fra le pagine si trova anche di più. L'autore espone con garbo e stile gli atti sessuali e i picchi di eccitazione del protagonista, ma, lungi dal creare un'opera dedicata al voyeurismo, dal carattere meramente pornografico, si intuisce quasi immediatamente che il vero perno attorno a cui ruota tutto il libro è l'identità dell'uomo (e della donna) in un mondo, il nostro, che accorcia i tempi della conoscenza fra le persone e fra esistenze diverse.

È noto a tutti come internet sia stato e sia ancora in grado di cambiare il nostro rapporto con il sesso, ma Agnese va oltre, senza giudizi o pregiudizi, proponendo una lettura del fenomeno in un'ottica esistenziale. Si riconoscono dunque ambizioni, desideri e fragilità che possono essere di chiunque. Le potenzialità di Internet, che permette di essere virtualmente chiunque e ovunque, si scontrano con la coscienza più intima e originaria dell'uomo, un essere programmato per elaborare e costruire la propria vita, la propria identità e la sua sfera sentimentale e sessuale lungo tempistiche naturali.

----------------------------------


Diario erotico di un cybernauta
di Tommaso Agnese
(L'Erudita)
168 pagine

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti