Dialogo nel buio. Gli scrittori spengono la luce

Anche noi giornalisti, scrittori, addetti alla parola, vogliamo fare un augurio speciale

foto x Panorama

Gli autori al Dialogo al Buio (Natale 2014)

Valeria Merlini

-

Dopo il successo dell’Harlem Shake degli scrittori (2013), gli autori si sono di nuovo ritrovati insieme per l’appuntamento di sensibilizzazione alla lettura durante il periodo di Natale.

Stefania Nascimbeni (Tutti pazzi per Gaia, Leggereditore) e la sottoscritta, con l’impareggiabile collaborazione di tanti amici, tutti insieme abbiamo dimostrato anche quest’anno di avere un gran cuore e tanta voglia di diffondere il piacere per la lettura.
Abbiamo così deciso di metterci in gioco, se così si può dire, per entrare nella sfera del non vedente, colui che ha un approccio diverso alla lettura tradizionale. Al contrario di quel che si può pensare, i ciechi sono fantastici lettori, che (semplicemente) utilizzano metodi differenti, come il braille, l’audiolibro, o le lenti di ingrandimento.

Ecco perché con gli autori abbiamo deciso di intraprendere il percorso del Dialogo nel Buio, mostra presente da tempo presso l’Istituto dei Ciechi di Milano, per vivere insieme, anche se solo per un’ora, una quotidianità nella quale poter dire di essere tutti uguali.

"A parte le ovvie banalità che si possono dire sull’esperienza che in tanti abbiamo fatto, io posso ricredermi sull’avventura che mi ha condotta da una stanza all’altra, da un oggetto al successivo, da un profumo a una sensazione tattile e poi ancora alla percezione dello spazio in totale, totalissima assenza di luce. Con iniziali vertigini del tutto simili al mar di terra affronto questo dialogo e man mano che procedo, si arranca direi pure, il cuore abbassa il ritmo. Si placa.
E una consolante sicurezza dettata da quel bastone bianco e dal tatto della mia mano destra mi fanno procedere, passo dopo passo, guidata dalla voce positiva di Filippa, la mia guida. Il buio riesce a non far paura, quel buio nero pece che non sono abituata a vivere perché un raggio di luce filtra sempre." (Valeria Merlini)

Un doveroso e sincero ringraziamento a tutti coloro che si sono aggregati a questa stravagante iniziativa:

Irene Cao (Per tutti gli sbagli, Rizzoli)
Federico Baccomo 'Duchesne' (Peep show, Marsilio)
Lucia Tilde Ingrosso (Milano per i tuoi bambini. 265 idee per crescere bene in città, Novecento Media)
Massimo Milone (Milano corri e muori, Happy Hour)
Roberto Rasia Dal Polo (presentatore e autore di Conduci la tua vita, 12punt6)
Frederic Gebhard (avvocato, scrittore e attivista per la difesa dei diritti degli animali)
Giuseppe Franco (L'amore rende uguali, Youcanprint)
Eva Clesis (Finché notte non ci separi, Lite editions)
Ilaria Sicchirollo (Correre via - Diario di una runner per caso, Edizioni R.E.I.)
Giovanni Gastel jr. (La sindrome della fenice, Nobook)
Chiara Beretta Mazzotta (editor e critica, sua la trasmissione “consigli da leggere” a radio 105)
Francesca Lovatelli Caetani (giornalista)
Carmen Fiore (Presidente dell’Associazione Sobjective Freepress)
Gianni Paolella (produttore)

Altrettanti doverosi i ringraziamenti al supporto che ci ha fornito Kristall Radio (nella fatica di Marco Pagani).
Indiscutibile l’appoggio incondizionato della Emons Audiolibri con gli omaggi “sonori” all’Istituto dei Ciechi.

Grazie a tutti, siete preziosi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Harlem Shake di Natale: autori insospettabili si scatenano

Un modo originale per fare gli auguri all'Italia: diciannove scrittori danzano. Da un'idea di Stefania Nascimbeni

10 libri che sanno di Natale

Storie sdolcinate, buoni sentimenti, un pizzico di erotismo, ma anche favole, racconti che non si dimenticano e che tornano dal passato

10 libri “hot” che non possono mancare sotto l’albero di Natale

Infiocchettate le vostre passioni e regalate emozioni irrefrenabili

Commenti