Cinque libri che risolvono i problemi psicologici

Paranoia, shopping compulsivo, narcisismo e depressione: ecco una lista di romanzi che possono aiutare a combatterli

Andrea Bressa

-

Esistono centinaia di libri che promettono di risolvere un’infinità di problemi. Manuali, saggi e opuscoli che, sotto la grande categoria chiamata self help, provano a spiegare più o meno seriamente "come diventare un leader” o "come combattere paranoie e depressioni", o addirittura "come realizzare se stessi".

Ma ci sono anche romanzi che talvolta possono essere molto più efficaci di tanti prontuari realizzati ad hoc. Viene in mente l’esempio di una recente pubblicazione Longanesi dal titolo eloquente, I libri ti cambiano la vita, curato da Romano Montroni, di cui abbiamo parlato poco tempo fa. In quel caso cento autori hanno raccontato altrettanti capolavori che hanno saputo rivoluzionare la loro esistenza.

In un articolo del sito Flavorwire , invece, vengono suggeriti una serie di romanzi come fossero dei "farmaci" adatti a determinate patologie.

Riprendendo questa curiosa idea, anche noi abbiamo provato a stilare una lista di 5 libri che possono contribuire a risolvere alcuni tipi di problemi, cambiandovi in qualche modo la vita.

Si tratta ovviamente di scelte arbitrarie e ognuno, in base alla propria esperienza e sensibilità, può trovarsi più o meno d’accordo. Sarebbe molto interessante vedere altre versioni di questa lista.

Il mondo nuovo – Aldous Huxley (Mondadori)
Questo grande classico del genere distopico, in cui si racconta di una società profondamente controllata attraverso la produzione e il consumo di beni, è indicato come l’ideale cura per i maniaci dello shopping compulsivo. Una prova della sua efficacia? Provare a leggerlo in un centro commerciale, alzando ogni tanto gli occhi e guardandosi attorno.

Il pozzo e il pendolo e altri racconti del terrore – Edgar Allan Poe (Mondadori)
Poe è forse il più fine esploratore letterario degli incubi dell’uomo. Se avete qualche fobia o paranoia irrazionale, un ottimo metodo per placarle può essere proprio immergersi in uno dei racconti dello scrittore americano. Una sorta di catarsi, un tuffarsi nella paura per poi, a libro chiuso, godersi il fatto che si tratta di pura fantasia (e di una piacevole lettura).

Il ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde (Rusconi Libri)
Per chi è ossessionato dall’aspetto fisico, le vicende del bellissimo Dorian, che vende la propria anima per dedicarsi alla dissolutezza, possono forse essere utili a ridefinire le priorità della vita.

Shining – Stephen King (Bompiani)
Quando l’edificio in cui vivi cerca di ucciderti con ogni mezzo che ha a disposizione, anche per mano dei tuoi cari, può essere che un agorafobico cominci a guardare all’esterno con meno paura.

Fool – Christopher Moore (Elliot Edizioni)
Non c’è niente di meglio di una risata e di sana ironia per combattere depressione, tristezza o senso di inadeguatezza. Leggendo questa parodia del celebre Re Lear di Shakespeare, in cui il protagonista è l’irriverente matto di corte, non c’è spazio per piagnistei o umore nero: un vero e proprio toccasana.
--------------------------

- Il mondo nuovo – Aldous Huxley (Mondadori)
- Il pozzo e il pendolo e altri racconti del terrore – Edgar Allan Poe (Mondadori)
- Il ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde (Rusconi Libri)
- Shining – Stephen King (Bompiani)
- Fool – Christopher Moore (Elliot Edizioni)

© Riproduzione Riservata

Commenti