20mila dollari per farsi uccidere nel prossimo ‘Trono di Spade’

Un fan risponde all’appello di George R. R. Martin, che nel nuovo romanzo darà il suo nome a un personaggio destinato alla morte

Il Trono di Spade

Il Trono di Spade – Credits: ANSA

Filippo Ferrari

-

Ciascuno di noi sarebbe disposto a tutto pur di ottenere un solo attimo di notorietà. È quello a cui deve aver pensato George R. R. Martin, autore dell’infinita saga del Trono di Spade, prima di girare il videomessaggio in cui prometteva a chiunque lo desiderasse di dare il proprio nome a due personaggi destinati a entrare in scena nel prossimo episodio della saga. Piccolo particolare: i lettori non avranno tempo per affezionarsi a loro, dal momento che questi verranno uccisi dopo qualche capitolo.

In secondo luogo, l’operazione non sarà gratuita. Martin pretende infatti che i fortunati sborsino ben 20mila dollari in cambio degli altari della gloria. La volontà dello scrittore sarebbe quella di devolvere la somma per la salvaguardia dei lupi ospitati presso il Wild Spirit Wolf Sanctuary di Santa Fé.

Anche stavolta Martin sembra aver centrato l’obiettivo. Uno dei due personaggi è già stato adottato da un dipendente di Facebook, tale David Goldblatt, che ha accettato di pagare la somma. In cambio, potrà vantarsi di essere stato trafitto e torturato senza pietà nel prossimo libro della sua saga preferita.

Qualcuno ha intenzione di prenotarsi per l’ultimo posto?

© Riproduzione Riservata

Commenti