Rita Fenini

-

Un percorso espositivo - arricchito dalla ricostruzione in 3D della forma urbis romana di Parma - che approfondisce, in particolare, le origini della cultura alimentare parmense (produzione di prosciutto e formaggio) rivelando anche le abitudini alimentari tipiche dell’epoca romana, grazie agli scavi archeologici che hanno definito in maniera chiara quanto alla base dell’alimentazione quotidiana vi fossero i cereali, insieme ai legumi e alla frutta, così come la polenta e i bolliti di cereali.

Il cibo come filo conduttore dell’esposizione rafforza la consapevolezza del radicamento delle produzioni di qualità, mostrandone il valore culturale e sociale che si traduce in un arricchimento economico e qualitativo della comunità cittadina: una mostra che sottolinea quanto le radici della cultura alimentare del territorio siano in continuità con un passato lontano ma straordinariamente vicino e più che mai attuale nelle motivazioni che hanno fatto di Parma una Città Creativa della Gastronomia UNESCO, titolo riservato a sole diciotto città nel mondo

La mostra è curata da Filippo Fontana e Francesco Garbasi, con la supervisione e la consulenza scientifica di Alessia Morigi

----------------

Archeologia e alimentazione nell' eredità di Parma romana
Parma, Galleria San Ludovico (Borgo del Parmigianino, 2)
2 giugno - 16 luglio
9 settembre – 22 ottobre 2017

Dal 17 luglio all’8 settembre, la mostra rimarrà chiusa
 
Orari: dal mercoledì alla domenica, dalle 10.00 alle 19.00
Ingresso gratuito – Audioguide gratuite – Percorso ottimizzato per ipovedenti – Attività e percorsi bimbi

© Riproduzione Riservata

Commenti