Arte & Idee

Festival della fotografia Bergamo

Dal 4 al 30 novembre 2016: scatti intensi e diretti che raccontano speranze, fughe, disperazione e sogni dei migranti.

Festival fotografia bergamo

Marina Jonna

-

"Uno scatto e sei già «OltreConfine». Al di là, al di sopra, attraverso le paure e i sogni.”

Così comincia il comunicato del Fesival di Fotografia Bergamo che si terrà dal 4 al 30 novembre presso il Palazzo della Ragione (ex carcere di Sant'Agata): una mostra che intende dar voce con le immagini al dramma dei migranti. Un racconto dei viaggi "Oltreconfine” che attraverso i momenti immortalati dagli scatti rivelano disperazione e paura. Ma anche speranze e sogni di una nuova vita. 

Tanti i fotografi che daranno vita a questa iniziativa, tra cui Alessandro Penso, Giovanni Diffidenti, Fabrizio Villa, Simone Cerio, e Monika Bulaj.
Cinque le mostre fotografiche che parleranno di questo mondo, descrivendo in modo semplice e diretto il dramma dei migranti, come solo le immagini possono fare.

Un'iniziativa che si pone come obiettivo quello di scuotere le anime, con un racconto che è presa di cosciena culturale e sociale.

Il Festival, ospitato in uno dei luoghi più suggestivi di Bergamo, è organizzato con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Bergamo, della Provincia e il supporto di Caritas, Cesvi, Comunità Ruah ed Emergency.


Per informazioni dettagliate potete cliccare qui.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti