Aron Demetz: I AM

Lo scultore altoatesino Aron Demetz presenta le sue sculture misteriose e espressive al Bahnhof Rolandseck di Remagen, la sua prima mostra museale in Germania

Rita Fenini

-
 

L’Arp Museum Bahnhof Rolandseck presenta 32 opere che rispecchiano la produzione scultorea di Aron Demetz, l'artista altoatesino che mette al centro della sua ricerca il corpo umano e la sua vulnerabilità.

Legno, bronzo e silicone i materiali più usati dall' artista, proprio perchè creano una fisicità plastica unica e particolare. Inconfondibile. Quasi tutte le opere di Demetz affrontano temi quali il pregiudizio, la guarigione e la metamorfosi. Gli occhi, in particolare, con le loro espressioni inconfondibilmente potenti, animano le figure a grandezza naturale. La mostra è curata da Jutta Mattern. Il catalogo (Salon Verlag, Colonia) comprende testi di Jutta Mattern, Dieter Brunner, Otto Jägersberg e Bodo Hell.

"Aron Demetz. I AM"

Fino al 11 gennaio 2015
Landes-Stiftung Arp Museum Bahnhof Rolandseck


Hans-Arp-Allee 1
D- 53424 Remagen
, Germania

© Riproduzione Riservata

Commenti