Cinema

The Salvation, western danese con Mads Mikkelsen ed Eva Green - Video

Alla regia di Kristian Levring, fondatore di Dogma 95, l'11 giugno arriva al cinema

The Salvation

Simona Santoni

-

Kristian Levring, uno dei fondatori del movimento cinematografico danese Dogma 95 che predica la purezza della forma e il rifiuto di artifici tecnici, si dà al western con The Salvation, film dall'intrigante cast internazionale. Protagonista uno dei più talentuosi e noti attori danesi, Mads Mikkelsen, recentemente stupendo interprete de Il sospetto, convincente villain di 007 in Casino Royale. Accanto a lui la diva francese Eva Green, lo statunitense Jeffrey Dean Morgan e l'ex calciatore francese datosi al cinema Éric Cantona.

Presentato fuori concorso al Festival di Cannes del 2014, The Salvation arriverà al cinema l'11 giugno distribuito da Academy Two.

La storia non può che essere ambientata nelle polverose radure degli States di fine Ottocento. Siamo nel 1870, tra colonizzatori e fuorilegge. Mikkelsen è l'immigrato danese Jon che attende da anni di portare in America sua moglie e il figlio di dieci anni. Quando questi finalmente arrivano, però, cadono entrambi vittime di un crimine orribile. Distrutto dal dolore e dalla disperazione Jon uccide il responsabile del duplice omicidio. L'uccisione scatena delle forze potenti. L'assassino che Jon ha ucciso è il fratello dello spietato colonnello Delarue (Dean Morgan), un bandito che terrorizza il villaggio di Black Creek e che è disposto a tutto per vendicarsi. Tradito e isolato dalla comunità, Jon è costretto a trasformarsi da uomo pacifico a guerriero senza paura per salvare il villaggio e trovare pace.

In questo video in esclusiva un estratto di The Salvation con Mads Mikkelsen, Jeffrey Dean Morgan e una statuaria Eva Green dalle labbra sfregiate:

"Amo i western sin da quando ero un bambino. Realizzare The Salvation è stato come far rivivere l’universo immaginifico della mia infanzia, creare un mondo che è in tutti i sensi molto diverso dalla mia vita attuale. The Salvation è un tributo al classico western americano", racconta Levring. "Mi sono chiesto varie volte perché ho deciso di riproporre un genere che alcuni definiscono morto e sepolto. La risposta è semplicemente che John Ford, Sergio Leone e Akira Kurosawa sono alcuni dei miei idoli. Riuscire a fare un film nel genere in cui loro eccellevano è stato come realizzare un sogno".

Il Far West è anche un'altra faccia della storia erupea. "La maggior parte della persone che sono sopravvissute nel selvaggio West erano europei immigrati", spiega il regista danese. "Queste persone sono fuggite dalla guerra e dalla povertà con la speranza di iniziare una nuova vita. La storia del Selvaggio west è anche la nostra storia. È un racconto sulle persone che non avevano prospettive di vita in Europa. Persone che hanno abbandonato le loro radici per partecipare alla nascita di una nazione. Ma come costruire una vita in un mondo senza legge e giustizia? Quali meccanismi si innescano quando non si può chiedere aiuto a nessuno?".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fuori dal coro, il film del cuoco di Robert De Niro - Video

Sergio Misuraca, siciliano partito per Hollywood ma tornato in Italia da ristoratore, corona (in parte) il suo sogno. Con la sua opera prima da regista

Fury, l'iniziazione alla guerra secondo Brad Pitt - Video

Dal 2 giugno al cinema, il film segue una missione missione mortale dietro le linee naziste

Jurassic World, intervista a Bryce Dallas Howard - Video

Il quarto capitolo della saga sui dinosauri arriverà al cinema l'11 giugno. L'attrice ci racconta l'emozione di far parte del cast

Commenti