Cinema

Piccole crepe grossi guai, film con Catherine Deneuve - Video in anteprima

Dal 16 ottobre al cinema, la diva interpreta una donna che sembra scivolare nella follia...

Piccole crepe grossi guai

Simona Santoni

-

Un portinaio depresso, una donna pazza d'inquietudine e una crepa sul muro da stuccare sono gli addendi del film francese tra dramma e commedia Piccole crepe grossi guai, dove torreggia Catherine Deneuve, un altalentante concentrato di gentilezza e nervosismo. Diretta da Pierre Salvadori, attorno al cortile di un condominio vede animarsi un microcosmo un po' scassato... Il film arriverà nelle sale italiane dal 16 ottobre distribuito da GoodFilms.

Antoine (Gustave Kervern) è un musicista. Ha passato i quaranta quando decide bruscamente di porre fine alla sua carriera. Dopo aver vagabondato per qualche giorno, trova lavoro come portiere. Mathilde (Deneuve) abita nel vecchio palazzo a est di Parigi, dove ha trovato lavoro Antoine; è già in pensione, generosa e impegnata, divide il suo tempo tra le sue attività associative e la vita dello stabile. Una sera, Mathilde scopre un'inquietante crepa nel muro del suo salotto. Poco a poco la sua angoscia aumenta, finché non si trasforma in vero e proprio panico: e se il palazzo crollasse? Suo marito Serge (Féodor Atkine) comincia a guardare sua moglie con occhi sempre più increduli. Antoine invece si fa prendere dalla simpatia per questa donna che teme possa scivolare nella follia. Tra scivoloni e inquietudini i due formeranno una coppia maldestra e solidale, aiutandosi a passare questo brutto momento.

In questo video in esclusiva un estratto del film.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

"Amore, cucina e curry", film di integrazione e fornelli: video-intervista a Lasse Hallström

Dal 9 ottobre al cinema la commedia del regista svedese di "Chocolat". Con Helen Mirren e Om Puri

Sin City - Una donna per cui uccidere, Eva Green è letale: 5 cose da sapere

Il sequel non ripete l'originalità e l'impatto esplosivo del cult del 2005, ma è comunque una gioia per gli occhi (che non risparmia un po' di noia). L'attrice francese vale il prezzo del biglietto

I due volti di gennaio, Viggo Mortensen stile Gatsby: 5 cose da sapere

Prima da regista per Hossein Amini, per un thriller psicologico elegante e felpato che seduce ma non conquista

Commenti