Simona Santoni

-

Il 27 febbraio 2017 al Dolby Theatre di Los Angeles si svolgerà l'89^ edizione della consegna degli Oscar, guidata dal comico Jimmy Kimmel, il conduttore del programma Jimmy Kimmel Live! in onda su Abc. Le candidature agli Academy Awards saranno rese note il 24 gennaio. 

In attesa di sapere quali saranno i film a contendersi la statuetta, cerchiamo di scorrore quelli in odor di nomination. Dopo l'accesa polemica dell'anno scorso lanciata con l'hashtag #OscarsSoWhite (gli Oscar sono così bianchi), c'è da credere che avranno più spazio storie, registi e attori maggiormente espressione della diversità. Ecco quindi che prendono quota le pellicole The Birth of a Nation di Nate Parker, Barriere (Fences) di Denzel WashingtonMoonlight di Barry Jenkins...

 Tra chi spera nell'attenzione dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences c'è anche Fuocoammare del nostro Gianfranco Rosi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Oscar 2017, ecco perché Fuocoammare di Gianfranco Rosi è la scelta giusta

Un film di grande attualità e di portata universale. Che pochi mesi fa stregò Meryl Streep

Oscar 2017 al miglior film straniero, gli 84 "rivali" di Fuocoammare

Ecco la lista dei contendenti del doc di Rosi, candidato per l'Italia. Tra i vari: "Julieta" di Almodóvar e "Neruda" di Larraín

Meryl Streep alla Festa del cinema di Roma: "Sosterrò Fuocoammare"

E sulle attrici italiane: "Alba Rorwacher è incredibilmente speciale"

Oscar 2017, Paolo Sorrentino: "Candidare Fuocoammare è masochistico"

Il regista avrebbe presentato il film di Rosi nella categoria documentari, dando una chance anche a "Indivisibili"

Oscar 2017, è Fuocoammare di Gianfranco Rosi il candidato italiano

Il doc su Lampedusa ci rappresenterà agli Academy Awards. Ha avuto la meglio su "Perfetti sconosciuti" e "Lo chiamavano Jeeg Robot"

Commenti