Simona Santoni

-

All'età di 93 anni è morto Guy Hamilton, regista britannico che ha diretto quattro film della serie di James Bond: Agente 007 - Missione Goldfinger (1964) e Agente 007 - Una cascata di diamanti (1971) con Sean Connery come James Bond, Agente 007 - Vivi e lascia morire (1973) e Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro (1974) con Roger Moore. 

Proprio Moore, dopo aver appreso la notizia della scomparsa del regista, ha pubblicato su Twitter un messaggio di cordoglio: "Incredibilmente rattristato nell'apprendere che il meraviglioso regista Guy Hamilton è ora nella più grande sala di montaggio del cielo. Il 2016 è orrendo".


Oltre ai successi dei suoi 007, Hamilton ha diretto Michael Caine e Laurence Olivier ne I lunghi giorni delle aquile del 1969, Harrison Ford in Forza 10 da Navarone del 1978. Ha adattato anche alcuni romanzi gialli di Agatha Christie, come Assassinio allo specchio (1980) e Delitto sotto il sole (1982).  
Alla sua corte ha avuto anche il nostro Alberto Sordi, che ha diretto ne I due nemici (1967), ambientato nel secondo conflitto mondiale, durante la Campagna dell'Africa Orientale.

Nato a Parigi nel 1922, Guy Hamilton ha scoperto la sua passione per il cinema quando era solo un ragazzino. Solo più tardi, dopo la guerra, ha realizzato il suo primo successo di rilievo lavorando come assistente alla regia di Carol Reed ne Il terzo uomo (1949).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

È morto l'attore Riccardo Garrone: da Fellini a San Pietro per Lavazza - Foto

Aveva 89 anni. Ha percorso mezzo secolo di commedia italiana, da Monicelli fino alla tv con "Un medico in famiglia"

È morta Karina Huff, l'inglesina bionda di Sapore di mare - Foto

L'attrice britannica si è spenta a 55 anni in seguito a un tumore

È morta Doris Roberts, attrice di Tutti amano Raymond - Foto

A 90 anni si è spenta la vincitrice di cinque Emmy nota per il suo ruolo nella sit-com americana. Ha partecipato anche a "Mai dire sì"

Commenti