Made in France
Cinema

Made in France, rimandata l'uscita del film che anticipa gli attentati di Parigi

Thriller di Nicolas Boukhrief, doveva essere rilasciato il 18 novembre

La Tour Eiffel è coperta da un kalashnikov e affiancata dalla scritta "La minaccia che viene dall'interno" nelle locandine del film Made in France, affisse per le strade della Ville Lumière. Lungometraggio del regista francese Nicolas Boukhrief, racconta la storia di un gruppo di jihadisti che prepara un attentato nella capitale. Doveva uscire nelle sale francesi il 18 novembre ma dopo gli attentati di Parigi ne è stata sospesa la distribuzione: troppa la somiglianza tra la finzione cinematografica e la triste e drammatica attualità.

749474Boukhrief ebbe l'idea di un film sul terrorismo dopo la morte di Khaled Kelkal, responsabile degli attentati perpetrati nel 1995 in Francia. La casa produttrice ha deciso di rinviare la data della premiere: "Tenuto conto dei tragici eventi abbiamo deciso di rinviare la presentazione del film". 
Made in France ha i ritmi del thriller. Ha per protagonista Sam (Malik Zidi), giornalista freelance che decide di indagare il fenomeno crescente dei giovani scontenti che si uniscono a gruppi estremisti. Si infiltra in un gruppo di quattro ragazzi incaricati di creare una cellula jihadista e di destabilizzare il centro di Parigi.

L'uscita del film era già stata posticipata mesi fa, subito dopo la strage di Charlie Hebdo

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti