Dove non ho mai abitato
Cinema

Dove non ho mai abitato, architettura e amore nel film di Paolo Franchi - Video

Dal 12 ottobre al cinema. Protagonisti Fabrizio Gifuni ed Emmanuelle Devos

Paolo Franchi, il regista de La spettatrice, Nessuna qualità agli eroi e il controverso E la chiamano estate, torna con Dove non ho mai abitato, film dal 12 ottobre al cinema con Lucky Red. Protagonista accanto a Fabrizio Gifuni l'attrice francese Emmanuelle Devos, che ha già recitato in Italia recentemente, con Marco Bellocchio in Fai bei sogni

I due interpretano due architetti intenti a costruire le "case per gli altri", a immaginare e realizzare uno spazio ideale dove vivere e amare, incapaci però di farlo per se stessi. Ad accumunarli una certa impotenza ad affrontare la vita e i suoi aspetti più rischiosi e radicali. 

Francesca (Devos), cinquant'anni, è l'unica figlia di Manfredi (Giulio Brogi), un famoso architetto che da quando è vedovo abita a Torino e che lei va a trovare solo in rare occasioni. Francesca da molti anni vive a Parigi con la figlia ormai adolescente e con il marito Benoît (Hippolyte Girardot), un finanziere sulla sessantina dal carattere introverso ma molto protettivo e paterno con lei. Dopo essere stato vittima di un infortunio domestico, Manfredi, per avere per un po' di tempo la figlia al suo fianco a Torino, le chiederà di fare le sue veci nel progetto di una villa su un lago per una giovane coppia di innamorati. Francesca si ritroverà così a collaborare con il 'delfino' del padre, Massimo (Gifuni), un uomo sulla cinquantina che ha basato tutta la sua vita sulla sua carriera di architetto, tanto che il legame con la sua compagna, Sandra (Isabella Briganti), prevede che entrambi mantengano i propri spazi di autonomia e indipendenza. Dopo un primo approccio difficile, tra Massimo e Francesca piano piano nasce una grande sintonia professionale e un sentimento che li porterà, forse per la prima volta, a confrontarsi veramente con se stessi e i loro più autentici destini… 

In questo video in esclusiva un estratto di Dove non ho mai abitato:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ksenija Rappoport, intervista alla battagliera protagonista di Noi 4

La stupenda attrice russa è la mamma agguerrita e apprensiva del sincero affresco famigliare di Francesco Bruni: "Non è stato facile interpretare una donna quasi romanesca". Sullo sfondo una Capitale pulsante, diversa da quella de La grande bellezza. "Sono felice che l'Italia abbia vinto l'Oscar"

Commenti