Cinema

Batman v Superman: Dawn of Justice, 10 curiosità sul film

Dalle calzature dalla suola di 6 cm di Ben Affleck alla citazione filosofica nel costume di Henry Cavill e nella spada di Wonder Woman

Batman v Superman: Dawn of Justice

Simona Santoni

-

L'un contro l'altro. Da una parte Batman, il giustiziere mascherato e cavaliere delle tenebre, dall'altra Superman, l'imbattibile alieno dello spazio. Batman v Superman: Dawn of Justice osa metter insieme nello stesso film due leggende dei fumetti DC Comics. Dal 24 marzo al cinema, nel primo giorno di uscita italiana ha incassato 888.912 euro. Negli States arriverà nelle sale il 25 marzo.

Sbirciamo tra alcune curiosità della produzione diretta da Zack Snyder, già alla regia del primo film della serie, L'uomo d'acciaio.

 

1) Wonder Woman per la prima volta al cinema

Non solo Superman e Batman. Per festeggiare i 75 anni di vita di Wonder Woman, supereoina dei fumetti DC Comics nata nel 1941, anche lei compare in Batman v Superman: Dawn of Justice. È la prima volta che la principessa Amazzone si mostra sul grande schermo, interpretata nella grazia regale da Gal Gadot. "Per me, fan di vecchia data, Superman, Batman e Wonder Woman sono la Trinità dei fumetti", ha detto quel folle di Zack Snyder. 

2) Le tracce già presenti ne L'uomo d'acciaio

Ne L'uomo d'acciaio, film che lanciava il nuovo Superman interpretato da Henry Cavill, eran già state dissiminate tracce che avrebbero portato al seuqel Batman v Superman: Dawn of Justice. C'erano il camion della LexCorp sulle strade di Metropolis, il satellite della Wayne Industries in alto... Bruce Wayne alias Batman e Lex Luthor erano già nell'aria.

3) Gotham City e Metropolis città sorelle

Batman v Superman: Dawn of Justice mette per la prima volta insieme in un film anche i mondi fisici di Batman e Supermam. Gotham City, la città dell'Uomo pipistrello, e Metropolis, la città dell'Uomo d'acciaio, sono stati concepiti come città sorelle rivali, separate solo da un piccolo corso d'acqua. Si trovano una di fronte all'altra, un po' come New York City e certi angoli del New Jersey lungo il fiume Hudson. Metropolis è più cosmopolita, mentre Gotham è una città più dura.

4) Superman con cinque chili in più

Rispetto a L'uomo d'acciaio, in questo sequel il Superman di Herny Cavill ha circa cinque chili in più di massa muscolare. Dal film del 2013 l'attore si è mantenuto in buona forma. Il suo trainer Mark Twight ha continuato ad allenarlo anche durante le riprese di Operazione U.N.C.L.E., in modo di mantenere la forma richiesta per Batman v Superman.

5) Ben Affleck con 6 cm di scarpe e 9 chili in più

A Ben Affleck è stato chiesto un Batman che sembrasse invecchiato e logoro dopo tante battaglie ma anche imponente e intimidatorio. Solo un uomo profondamente arrabbiato e possente avrebbe potuto sfidare Superman, alieno dalla forza sovrumana.
Affleck è alto 195 cm, con gli stivali dalla spessissima suola arriva a 201 cm. Cavill invece è alto 186 cm. Il neo Batman si è allenato per oltre un anno per entrare nella parte, con un'estenuante routine, mettendo su 9 chili di muscoli. È stati seguito anche lui da Mark Twight, lo stesso trainer di Gerard Butler per 300.

6) La citazione kryptoniana di Joseph Campbell

Snyder ha voluto incorporare alcuni simboli di Krypton nel costume di Superman: sui bicipiti, nella S sul petto e sui polsini troviamo alcuni simboli di testo accennati stile trama di cotta di maglia. Le scritte, tradotte in kryptoniano, riportano una citazione del saggista americano Joseph Campbell: "E se pensavamo di trovare un abominio, troveremo un Dio; se pensavamo di ucciderne un altro, uccidevamo noi stessi; se pensavamo di viaggiare verso l'esterno, arriveremo al centro della nostra stessa esistenza; se pensavamo di essere soli, saremo insieme a tutto il mondo".

7) Wonder Woman, addio look patriottico

Dimenticate la Wonder Woman più famosa interpretata da Lynda Carter nell'omonima serie tv. Per lei niente più completino rosso, blu e stelline bianche da patriottismo americano. Snyder ha voluto infatti uno stile tutto nuovo. Il costume della prima Diana Prince cinematografica ricorda Xena, la principessa guerriera della tv. Indossa una placca sul petto stile gladiatore, una gonna pantalone e protezioni sulle gambe, tutto usurato da mille battaglie. Non mancano la sua tiara, i braccialetti da Amazzone e i fidi lazo, spada e scudo. Un'aquila, che fa parte della tradizione del personaggio, decora la parte superiore della spada e compare, sbiadita, anche sul frontale del suo scudo logoro.

8) Campbell anche sulla spada di Wonder Woman

La spada di Wonder Woman, come la cotta di maglia di Superman, in maniera subliminale incorpora una parte della citazione di Joseph Campbell tanto cara al regista Zack Snyder. Stavolta però è incisa in stile Venetian nelle scanalature. 

9) Batmobile da 4 tonnellate e un sacco di dollari

La Batmobile riflette lo stile di combattimento brutale del suo eroe ed è una bestia da oltre 4 tonnellate. Ha richiesto oltre un anno di lavoro per la sua costruzione, per i test e per le modifiche necessarie prima che fosse pronta per i primi piani in macchina da presa. È militaristica e ha un aspetto logoro, ma era un po' troppo costosa per distruggerla contro un muro o farla ribaltare, quindi per le riprese più impegnative il team ha costruito due auto simili. Per le scene in cui era usata la vera Batmobile, al volante c'era lo stunt driver Mike Justus. "Tutto quello che mi era consentito fare era accostare e fermarmi", ha detto ridendo Ben Affleck.

10) A ogni supereroe la sua musica

La colonna sonora è stata realizzata da Hans Zimmer e Junkie XL. Per dare un senso di familiarità al pubblico, per le scene di Superman, Clark e Lois sono stati incorporati i temi musicali de L'uomo d'acciaio, inclusi la steel guitar e le percussioni. Per Batman sono stati creati nuovi temi musicali.
Per il debutto in azione di Wonder Woman, musicalmente davvero intrigante, è stato composto un tema tribale evidenziato dal suono distinguibile di un violoncello elettrico, eseguito dalla violoncellista Tina Guo. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Batman v Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder - La recensione

Un duello al testosterone plumbeo e rumoroso, che mette tanta carne al fuoco e si prende molto sul serio

Batman v Superman: Dawn of Justice, il trailer ufficiale italiano

Il film arriverà nelle sale italiane il 24 marzo 2016

Batman v Superman: Dawn of Justice - Il primo trailer

Tra atmosfere plumbee, Ben Affleck è torvo e minaccioso contro Henry Cavill

Commenti