Cinema

150 milligrammi, il film sulla Erin Brockovich francese - Video

Ispirato alla vera storia di Irène Frachon, racconta la battaglia di una donna coraggiosa contro un colosso farmaceutico

150 milligrammi

Simona Santoni

-

Nell'ospedale in cui lavora, a Brest (Bretagna), una pneumologa scopre un legame diretto tra una serie di morti sospette e l'assunzione del Mediator, un farmaco in commercio da oltre trent'anni. Inizia una coraggiosa battaglia per la verità, contro il colosso farmaceutico produttore del Mediator. Questa sua lotta contro i poteri forti, mossa da ideali fermi ed etica professionale, ora è raccontata nel film francese di denuncia 150 milligrammi, dall'8 febbraio al cinema con Bim Distribuzione. Dietro la macchina da presa c'è Emmanuelle Bercot, l'attrice di Mon Roi - Il mio re, già mostratasi valida regista con A testa alta

Dall'inizio in sordina all'esplosione mediatica del caso, la storia ispirata alle vere vicissitudini di Irène Frachon è una lotta di Davide contro Golia per arrivare finalmente al trionfo della verità. A interpretare l'eroica Erin Brockovich francese è Sidse Babett Knudsen, recentemente vista nel film La Corte e nel cast della serie tv Westworld - Dove tutto è concesso. È affiancata da Benoît Magimel nel ruolo di un ricercatore dell'ospedale che decide di aiutarla in questa difficile impresa.

"Irène Frachon è molto naturale, molto spontanea, tutt'altro che politica, una persona normale a cui è capitata una vicenda straordinaria", racconta la Bercot, che si è ispirata al libro Mediator 150 mg della stessa Frachon. "Non è qualcuno che agisce per calcolo. È dotata di un'energia straordinaria, è una specie di rullo compressore con una grandissima gioia di vivere". E ancora: "Se è riuscita a portare sino in fondo la sua battaglia, il merito sta nella sua immensa empatia nei confronti delle vittime e anche nella sua deontologia. Irène fa il medico unicamente per assistere e curare le persone, non è alla ricerca di potere e dunque non ha mai avuto paura di compromettersi".

In questo video in esclusiva un estratto di 150 milligrammi:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 film francesi più belli del 2016

Commedie stravaganti e raffinate, piccole perle d'animazione o d'ironia, drammi che brillano d'autenticità. Ecco il meglio del cinema d'Oltralpe in questo anno, secondo noi

È morta l'attrice Michèle Morgan, gli occhi più belli del cinema francese - Foto

Aveva 96 anni. È stata l'eroina del film "Il porto delle nebbie" di Marcel Carné

I 10 film francesi più belli del 2015

Piccole perle di umorismo e indagine psicologica, storie di immigrazione e speranza, canti di libertà repressa. Ecco il meglio del cinema d'Oltralpe in questo anno, secondo noi

Commenti