Una mela speciale, che non si scorda...fin del primo morso

Pink Lady® è una mela speciale: sempre bella, buona e profumata

articolo-5
Sponsorizzato da

C'è una signora in rosa che sta spopolando tra i frutteti più curati d'Italia, Francia e Spagna, dopo aver già guadagnato una terra molto più lontana, la terra abitata dal suo creatore, l'Australia. L'inglese John Cripps, infatti, trasferitosi in quel continente, creò nel 1973 la mela Pink Lady® incrociando una Golden Delicious e una Lady Williams e dandole il nome di un cocktail sorseggiato dal protagonista de The Cruel Sea di Nicholas Monsarrat, il suo romanzo preferito.

Il successo era prevedibile per una mela dalla rotondità perfetta, quella che si vede solo disegnata nelle fiabe, e dal colore così ammaliante che farebbe cedere chiunque. Ma la Pink Lady® va scoperta con tutti e cinque i sensi: bellissima con il suo colore particolare, delicatamente profumata, gustosa, grazie all'equilibrio ideale tra zuccherino e acidulo, compatta e dalla croccantezza unica. Insomma, il frutto ideale per un vero e proprio momento di piacere.

La mela Pink Lady® è delicata e va trattata con attenzione, come il vino. La puoi conservare dagli 8 ai 15 giorni a temperatura ambiente, più a lungo invece nel frigorifero, ma ricordati di estrarla almeno un'ora prima del consumo per permetterle di sprigionare al meglio tutti i suoi aromi.

Per gustarla in modo perfetto, prenditi un momento di pausa: mastica lentamente, favorendo la digestione e assicurandoti un senso naturale di sazietà. Goditi un morso alla volta: il gusto pieno si rinnova ogni volta in modo perfetto. Una buona idea è quella di non sbucciare la tua Pink Lady®: ben il 50% della vitamina C, infatti, è contenuta proprio nella buccia.

Buona, profumata, croccante e inconfondibile, con il suo bollino con il cuore, Pink Lady® è una mela speciale. Per saperne di più, visita il sito http://www.mela-pinklady.com.   


I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Pink Lady
© Riproduzione Riservata