hotel di charme autunno estate vacanze
Hotel Golfo dei Poeti di Montemarcello, Liguria
hotel di charme autunno estate vacanze
Italia

Hotel da sogno per allungare l'estate

Viaggio negli ultimi approdi più affascinanti lungo tutto il Belpaese. Destinazioni di relax, lontano da caos e folla.

Sono scomparse le orde, tornate alla routine schiacciante della città. Si è placato il caldo, calmata l'umidità, ridotta la sete pungente delle zanzare. Tutto settembre, una buona porzione d'ottobre, sono il periodo ideale per ritornare in vacanza, anche solo per un weekend o l'intervallo ridotto di qualche giorno. Abbastanza per accorgersi che l'estate esonda dalla fissità del calendario, dalla rigidità delle solite abitudini stantie: non c'è solo luglio o agosto, la bella stagione riesce a invadere l'autunno se gli consentiamo di farlo.

«Se ci prendiamo il nostro tempo libero per scrivere, leggere, pitturare, amare. Con grande disinvoltura, meno stressati dagli elementi e dal caos delle folle» riassume bene Dante Venturini, proprietario del Golfo dei Poeti, gioiello dell'ospitalità ligure a Montemarcello, vicino La Spezia: «Un luogo griffato dalla natura, in uno dei borghi più belli d'Italia, non commerciale né ovvio come Lerici o Portovenere. Un posto autentico e curato».

Venturini fa parte di quella schiera d'imprenditori coraggiosi, lungimiranti, che durante le chiusure del coronavirus ha pensato alla riapertura. Ha rinnovato la sua struttura, per accogliere a dovere i clienti vecchi e nuovi. Come lui hanno fatto in tanti, a riprova di un dinamismo di un comparto simbolo e motore dell'economia nazionale: «Mi sento orgoglioso di aver riunito così tanti artigiani di talento e marchi iconici per creare un albergo unico nel suo genere, che è veramente made in Italy. È più una casa che un hotel» commenta Maurizio Orlacchio, general manager di Borgo Sant'Andrea, l'ultima gemma della Costiera Amalfitana. Un'avvertenza per la lettura: gli indirizzi che trovate in queste pagine vogliono essere una rapida guida al meglio e all'inedito, tra approdi originali e destinazioni più consuete. Spunti da approfondire, per prenotare e partire. Dal Nord al Sud, anzi all'incontrario per una volta almeno.

Ecco che in Sicilia, a Taormina, il primo luglio è stato inaugurato il San Domenico Palace, parte del gruppo Four Seasons, che ha riaperto anche quello di Milano, qui dopo un restyling completo di tutte le aree comuni: il ristorante, il bar e il giardino, affidando il progetto alla designer Patricia Urquiola. Sempre in Sicilia, all'inizio dell'estate, hanno spalancato i battenti il Grand Palladium Garden Beach Resort & Spa e il Grand Palladium Sicilia Resort: due hotel con 469 camere complessive sparse su un'area di 10 ettari.

L'elemento distintivo è che si tratta dell'unico polo a cinque stelle sull'isola a offrire la formula «tutto incluso», per chi vuole godersi la vacanza senza guastarsela alla fine per le spese accessorie impreviste. Quanto alla posizione, è strategica: 50 minuti da Palermo e dal suo aeroporto, nei pressi di riserve naturali, spiagge e bellezze architettoniche.

Chi all'orizzontale del mare preferisce la verticalità della montagna, comunque garanzia di relax, può scegliere l'Alto Adige. Tra gli ultimi arrivi, l'hotel Aeon, sull'altopiano del Renon: frutto della ristrutturazione di un antico maso contadino, è solo per adulti (dunque quiete al quadrato). La scorsa primavera c'è stato il debutto della Spitalerhof di Chiusa, nei pressi di Bressanone: una tenuta vinicola che tra le esperienze propone la possibilità di degustare acqueviti nella distilleria o, per i più incalliti, dormire all'interno di una suite a forma di botte. Spostandosi nel Lazio, in un rigoglioso parco privato su un'antica collina, sorge Palazzo Fiuggi: la cucina, gustosa e leggera, è curata dallo chef pluristellato Heinz Beck, mentre una squadra di medici e specialisti provvede al benessere totale, al detox e alla remise en forme di corpo e spirito.

Se invece l'estate ha coinciso con un'ubriacatura di natura, è tempo di esplorare o riscoprire una città d'arte, concedendosi il lusso di un campo base eccellente: in una posizione ideale, proprio davanti alla facciata della chiesa di Santa Maria Novella, c'è il The Place Firenze. Un indirizzo raffinato, rinnovato nel design degli interni, che rifiuta il concetto industriale di ospitalità: «Siamo una bottega artigianale. Mettiamo gli ospiti al centro del nostro universo» promette il general manager Claudio Meli.

Due le novità nell'area di Venezia: l'NH Collection Murano Villa, operativo da giugno all'interno di un'ex vetreria, mantenendone inalterata la struttura. Le 104 camere del quattro stelle sono anche decorate con pezzi unici realizzati con questo versatile materiale. Mentre il Ca' di Dio, ex dimora storica parte della collezione VRetreats, affaccia su un canale all'ingresso dell'Arsenale, il distretto dell'arte contemporanea della città. L'apertura, avvenuta pochi giorni fa, è stata preceduta da un'iniziativa originale: un'asta online per aggiudicarsi l'intero albergo per una notte. Pagando quasi 3.000 euro, l'anonimo vincitore super vip ha potuto dormire in una struttura dove nessuno aveva mai alloggiato prima. L'apoteosi dell'esclusività.

Infine, la Lombardia: a Brescia, a inizio estate, è arrivato il B&B Hotel, portando a termine il recupero di un edificio pensato negli anni Quaranta come Casa del fascio (le filiali locali del partito), poi sede di uffici statali, infine abbandonato. Un progetto di sostenibilità ambientale applicato all'architettura urbana. A Milano, ha appena aperto Vico: il concept è quello di una boutique guesthouse ricca di dettagli e personalità, con appena sette stanze tutte molto chic. Accanto agli ospiti, l'idea sarà accogliere le opere di artisti emergenti, dando vita a un incrocio tra un albergo e una galleria. Uno spazio in evoluzione, dove il riposo incontra la creatività.

Hotel Ognissanti di Trani, Puglia

Ti potrebbe piacere anche

I più letti