Sette fughe di fine estate
twenty20photos
Sette fughe di fine estate
Italia

Sette fughe di fine estate

Dal Delta del Po a Pristina, dall'isola d'Elba a Madrid, idee per un break prima dell'autunno. O per una vacanza controcorrente.

In molti sono già alla scrivania con un ricordo sempre più scolorito delle vacanze appena passate. Altri invece potrebbero non essere ancora partiti in attesa di un'occasione last minute da fare sfruttando ancora le giornate calde di settembre.

Prendere e partire, ovviamente con il Green pass, è sempre possibile e le destinazioni facili da raggiungere non mancano. Ovviamente è l'Italia a tenere banco, sia per la comodità degli spostamenti, sia per la sicurezza. Il Belpaese dispensa luoghi e sorprese a ogni latitudine, dunque non sarà difficile trovare un posto ideale per il tipo di gita che si vuole fare.

Nel nostro taccuino abbiamo però segnalato qualche chicca, come il trekking lungo l'ex ferrovia Spoleto-Norcia in Umbria, o un giro in barca alla scoperta del Delta del Po, senza dimenticarci dell'amatissimo mare con un'imperdibile isola d'Elba fuori stagione.

Ma c'è spazio anche per qualche avventura fuori dai confini nazionali, escursioni in Europa, agevoli da raggiungere e semplici da programmare. Un'idea è quella di riscoprire Madrid e il suo Paisaje de la Luz appena inserito recentemente tra i patrimoni dell'Unesco, ma anche lasciarsi ispirare da Pristina, la giovane capitale del Kosovo, una vera sorpresa per chi cerca qualcosa fuori dai soliti tracciati.

Umbria (I tuoi cammini).

Trekking lungo l'ex ferrovia Spoleto-Norcia

L'Umbria è una meta accogliente in tutte le stagioni, ma settembre è il mese giusto per beneficiare di giornate ancora lunghe e ben pochi affollamenti. A maggior ragione se si decide di percorrere a piedi uno dei tanti itinerari dedicati ai camminatori. Seguendo i suggerimenti dell'operatore specializzato «I tuoi cammini», è possibile inoltrarsi lungo il tracciato dell'ex Ferrovia Spoleto Norcia, dismessa nel 1968. Questa strada iconica che costeggia il fiume Nera, con attraversamenti delle antiche gallerie scavate nella roccia, immersa nella vegetazione della Valnerina, è un bel simbolo di rigenerazione e sostenibilità.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti