I Beni FAI che riapriranno a fine maggio
Bosco di San Francesco, Assisi (Roberto Berti- FAI )
I Beni FAI che riapriranno a fine maggio
Italia

I Beni FAI che riapriranno a fine maggio

Da nord a sud Italia, ecco gli splendidi luoghi FAI la cui riapertura è prevista a fine mese

«A fine mese riapriremo i Beni Fai, prima partendo dai giardini storici e poi passando ai monumenti più ampi, quelli dove è possibile che ci sia una distanza sociale certa. Stiamo, ovviamente, provvedendo a tutte le misure necessarie, dai plexiglass alle casse ai bolli per terra per il distanziamento tra le persone in fila per il biglietto, ovvero tutti quei provvedimenti che deve osservare chiunque si occupi di accoglienza del pubblico».

Sono queste le parole di Marco Magnifico, Vicepresidente Esecutivo FAI, che ci lasciano ben sperare in una Fase2 anche per il Fondo ambiente italiano, nota associazione senza scopo di lucro che dal 1975 si impegna ogni giorno a proteggere, tutelare e far conoscere le bellezze artistiche e naturali del nostro Bel Paese

Villa dei Vescovi, Luvligliano di Torreglia, Padova ( Ph:Mauro Ranzani-FAI)

Se così fosse, da fine mese e con tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei visitatori, riapriranno le porte giardini storici e monumenti - dal colle dell'Infinito di leopardiana memoria alla suggestiva baia di Ieranto, da Villa Panza alle saline di Cagliari, dal bosco di San Francesco ad Assisi ai secolari Giganti della Sila - che il FAI tutela e che tutto il mondo ci invidia

Ti potrebbe piacere anche

I più letti