Castiglione, la perla della Maremma
Ansa
Castiglione, la perla della Maremma
Italia

Castiglione, la perla della Maremma

Castiglione della Pescaia, un mare bellissimo e tante eccellenze… A pochi chilometri di distanza vanta delle vere e proprie perle, sia come aziende vinicole sia come accoglienza e ristorazione che consentono di concedersi momenti di puro relax all'insegna di esperienze sensoriali indimenticabili. La stagione estiva ha consacrato la perla della Maremma sia dal punto di vista balneare che da quello agroalimentare. Gianluca Ricci, proprietario del Bagno Castiglionese spiega che agosto si è confermato un mese di importanti afflussi.. <Certo il lockdown e l'onda lunga del Covid ha ristretto la stagione>, prosegue, <ma per fortuna i turisti hanno premiato il nostro mare e l'offerta in sicurezza.

Il sindaco della cittadina è stato protagonista delle cronache estive per l'attenzione ai controlli e a metà settembre è arrivato anche il premio della bandiera Lilla che giudica il turismo accessibile. Castiglione potrà continuare a fregiarsi del vessillo almeno fino al 2022. In città al di là di un paio di ottimi ristoranti di pesce, vale la pena chi vuole degustare un prodotto creativo al taglio o da asporto può fermarsi alla Pinseria rusticana maremmana La Barca,di Isabelle Mariani e Luca Carbonaro, in prossimità del centro di Castiglione della Pescaia.

Ecco le aziende importantissime per i vini:

Cacciagrande

si estende per circa 40 ettari di cui 20 coltivati a vigneto e 5 ad oliveto a pochi chilometri da Castiglione della Pescaia.

Oltre ai vitigni tradizionali di Sangiovese e Vermentino, l'azienda si muove nella sperimentazione e nell'innovazione con grandi risultati, seguendo lo stile bolgherese, famoso nel mondo per i suoi "Supertuscans". Di qui la scelta di creare due progetti innovativi intorno al Viognier sui bianchi e al Petit Verdot sui rossi, che hanno ricevuto grandi apprezzamenti dalla critica, ben 87 solo negli ultimi 5 anni.

Fattoria Le Mortelle

La famiglia Antinori è presente da sempre in queste terre. Nel 1863, un atto patrimoniale menziona tra i possedimenti proprio Poggio Franco, uno dei vigneti più vocati della tenuta, insieme ad altre parcelle di terreno.

La fattoria si estende su 270 ettari di cui 170 coltivati a vigneto principalmente con Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, oltre a più recenti impianti di varietà a bacca bianca come Vermentino, Ansonica e Viognier, e ad una piccola quota di Carménère.

Le Mortelle ha una delle cantine più all'avanguardia e spettacolari, la struttura di forma cilindrica a ipogeo si dispone su tre livelli: al suo interno vengono effettuate tutte la varie fasi del ciclo produttivo del vino, dal ricevimento delle uve, alla vinificazione, allo stoccaggio fino all'invecchiamento in barriques nel piano interrato.

Questa particolare forma architettonica consente di sfruttare le migliori tecnologie per la produzione del vino: tutto il ciclo produttivo avviene infatti "per caduta".

La tenuta conta anche 5 ettari di frutteto biologico: pesche, susine, albicocche, pere e mirtilli che permettono la produzione di marmellate biologiche.

Ristorante La Trattoria (Enrico Bartolini chef pluristellato)

A 7 chilometri da Castiglione della Pescaia sorge la Tenuta La Badiola: 500 ettari punteggiati da oliveti e vigneti, circondati da morbide colline e dalla macchia mediterranea.

In questo splendido scenario naturalistico, l'esclusivo resort L'Andana ospita "LA TRATTORIA ENRICO BARTOLINI", elegante osteria gourmet dedicata alla più autentica cucina del territorio interpretata con creatività e leggerezza per un'esperienza del palato immediata, ma al contempo raffinata.

Le grandi vetrate sulla macchia mediterranea e sui vigneti, la cucina a vista e il forno a legna, esaltano l'esperienza del gusto. La sala ristorante punta sul calore intimo dato dalle travi in legno, dai mattoni a vista, dal camino e dal pavimento in cotto. A fianco, si aprono un'ampia terrazza prospiciente gli orti e le colline d'intorno, e una sala più raccolta, ideale per cene private e occasioni speciali.

La proposta gastronomica rivisita la tradizione toscana in chiave contemporanea e propone piatti di grande equilibrio in cui i sapori sapidi e delicati del mare si affiancano a quelli decisi della terra, anche attraverso l'antica cottura alla brace.

La cantina a vista rende omaggio alla terra toscana, pur dedicando ampio spazio anche ad altri vini italiani e internazionali.

Enrico Bartolini è uno degli chef più famosi a livello internazionale, classe 1979, originario di Castelmartini (in Toscana) è l'unico chef nella storia della Guida Michelin ad aver conquistato quattro Stelle in un sol colpo, due delle quali al ristorante che porta il suo nome all'interno del Mudec-Museo delle Culture di Milano, una a Bergamo, una a Castiglione della Pescaia, una anche al Glam di Venezia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti