La App per ordinare online al ristorante
(Ansa)
La App per ordinare online al ristorante
Tecnologia

La App per ordinare online al ristorante

Si chiama +AUMENTA e l'ha creata un italiano per vivere un pranzo o una cena in un locale in totale sicurezza

Basterà un semplice smartphone per interagire con i nuovi di Menù Digitali Interattivi in Realtà Virtuale

Lo scorso 18 maggio ha preso il via la tanto attesa ripartenza. Le attività stanno riprendendo gradualmente e ieri hanno riaperto anche le attività ristorative quali bar, pizzerie, pub, fast food, tavole calde e ristoranti. Il riavvio delle attività è stato complicato, perché eseguito in totale sicurezza della clientela, ma anche dello staff con accordi finali tra Regioni e Governo a ridosso della riapertura.

Tra le misure di prevenzione raccomandate per la riapertura, suggerite dal Manifesto Orizzontale dell'Ospitalità e della Tavola di Fipe, c'è la digitalizzazione del menu. Serve dunque una soluzione immediata e innovativa, che spinga il mercato verso un'evoluzione e non una regressione.



Tra le varie pensate che si stanno alternando per trovare soluzioni tecnologiche, è l'italiano Davide Simon Mazzoli, regista, scrittore e creativo che da dieci anni vive negli Stati Uniti, che ha creato insieme ai suoi partner un nuovo prodotto destinato a riscrivere le regole degli ordini ai tavoli dei ristoranti.

Si tratta di una nuova tipologia di Digital Menù Interattivo in Realtà Aumentata che non solo supera la problematica del contatto fisico, ma che inoltre trasforma la tradizionale consultazione di pietanze in un'esperienza divertente, comoda e all'insegna della tecnologia. "Per mia indole, cerco sempre di vedere il positivo anche nelle situazioni più nere"- spiega Mazzoli, raccontando la genesi del suo prodotto. "In un momento delicato e di grande crisi settoriale, Onset Studio, grazie al suo marchio innovativo + AUMENTA, ha deciso di inventare qualcosa che potesse garantire sicurezza, fosse adatto a tutte le tasche, ma che, contestualmente, potesse rappresentare una svolta, una vera rinascita tecnologica. Trovare appunto una luce in quello che sembra essere solo buio. Non solo ci adattiamo, ma ci evolviamo".

In un mondo in cui le proposte più innovative si riducono all'utilizzo dell'ormai obsoleto e impersonale strumento dei QrCode, che ben rischia di divenire il reminder della pandemia che stiamo vivendo, questo giovane italiano lancia attraverso +AUMENTA quello che sarà il menù del futuro.



Ma come funziona?

I clienti del locale non dovranno fare altro che scaricare la App gratuita +AUMENTA e inquadrare l'immagine posizionata al proprio tavolo, per accedere ad un'interfaccia in realtà aumentata che li guiderà al menù interattivo costruito sull'offerta gastronomica del ristorante. L'immagine collocata sui tavoli non sarà un gretto e impersonale QrCode, ma potrà essere il logo del locale, il biglietto da visita, una foto o una grafica realizzata ad hoc. "Diamo libera scelta al ristoratore. Possiamo 'aumentare' l'immagine che desidera, non ci sono limiti"- spiega l'ideatore.

Attraverso a questa tecnologia, la consultazione del menù sarà semplice, immediata, e definita in modo tale da permettere al cliente di compilare l'ordine direttamente dal proprio smartphone e, se lo desidera, effettuare addirittura il pagamento. "Con i nostri Menù Digitali Interattivi in Realtà Aumentata non ci saranno contatti fisici, i clienti non dovranno attendere per effettuare l'ordine e nemmeno per chiedere il conto"- precisa Mazzoli. "I ristoranti potranno così ottimizzare la propria gestione concentrandosi sul servizio, aumentando potenzialmente i propri turni di clienti" "Abbiamo pensato anche alla delivery e l'abbiamo inclusa nel pacchetto".

Lo stesso Menù in Realtà Aumentata collegato al configuratore digitale del menù del ristorante verrà inserito anche in gadget (tipo biglietti da visita magnetici, adesivi, ecc.) o ai semplici biglietti da visita cartacei. In questo modo ai clienti del locale basterà inquadrare il gadget o il biglietto da visita, per accedere allo stesso servizio presente nel ristorante, ma nella comodità della propria abitazione.

Incluso nel menù, potranno essere inseriti video, file audio, contatti social e molto altro, un modo da poter trasformare una semplice lista di piatti in un vero e proprio strumento di marketing attivo.È infine da considerare che la realtà aumentata rientra nelle innovazioni riconosciute a livello governativo e inserite nel progetto di Industria 4.0. A tutti coloro che investono su tale tecnologia possono essere riconosciute importanti agevolazioni fiscali. Mazzoli debutta con la sua idea in Italia, ma, essendo Onset Studio un'azienda USA, il progetto prevede una immediata espansione negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti