Iveco
(Iveco Defence Vehicle)
Iveco
Difesa e Aerospazio

Il Brasile sceglie il Centauro II

Accordo da più di un miliardo per le aziende italiane

Buone notizie per l’export militare italiano: l'esercito brasiliano ha selezionato il carro Centauro II, un mezzo di produzione nazionale a otto ruote motrici, come suo futuro veicolo corazzato per sostituire la vecchia flotta di corazzati EE-9 Cascavel da 15 tonnellate e dotati di cannoni da 90 mm, prodotti in Brasile negli anni Settanta e oggi vetusti. Il Brasile prevede quindi di acquistare 221 veicoli Centauro II dal consorzio italiano Cio, formato da Iveco defence vehicles e Oto Melara, nell'ambito di un programma del potenziale valore di oltre due miliardi di dollari (la prima tranche di fornitura vale circa un miliardo).

La piattaforma è conosciuta localmente come Vbc Cav-Msr, sigla che sta per “vettura blindata da combattimento su ruote”. Il Centauro II, mezzo da 30 tonnellate, è armato con un cannone principale a canna liscia calibro 45, da 120 mm. Può utilizzare munizioni standard Nato attualmente impiegate dai principali carri armati, comprese quelle per difesa aerea. Alimentato da un motore diesel Iveco Vector 8V da circa 715 cavalli, può raggiungere una velocità di 105 km/h su strada e ha un'autonomia di oltre 800 chilometri a 70 km/h. L’ordine iniziale prevede inizialmente 98 unità con consegna entro 15 anni, mentre un contratto successivo definirà le condizioni per i restanti 123 veicoli richiesti, accordo da firmare alcuni anni prima del completamento della consegna dei veicoli iniziali.

Il gruppo italiano ha in Brasile una grande presenza e ha già collaborato con le forze armate per la produzione del veicolo per trasporto truppe 6x6 Vbtp-Msr Guarani, con oltre 500 veicoli già consegnati nell'ambito dei piani per l'acquisto di oltre 2.000.

I più letti