Sos bollette, le app per risparmiare e che funzionano
Sos bollette, le app per risparmiare e che funzionano
Tecnologia

Sos bollette, le app per risparmiare e che funzionano

Per difendersi dall'impennata dei costi dell'energia ci sono servizi gratuiti per scovare le tariffe più convenienti e ridurre le spese

L'inverno in arrivo fa paura agli italiani, perché tra inflazione e impennata del costo dell'energia si prospettano bollette salate. Chissà se qualcuno opterà per le docce di coppia o la rinuncia al riscaldamento, di sicuro c'è però che rispetto al passato bisognerà fare più attenzione alle abitudini e alle modalità di utilizzo degli elettrodomestici, così da limitare i danni. Al di là di aiuti governativi, come il Bonus sociale luce e gas circoscritto a chi ha un Isee sotto i 12.000 euro e quello da 150 euro destinato a chi ha un reddito inferiore ai 20.000 euro, un potenziale rimedio può arrivare dalle applicazioni antispreco. Quelle cioè che consentono di monitorare i consumi energetici e regolarsi di conseguenza per alleggerire la bolletta, ma anche le app che aiutano a risparmiare aiutandoti a trovare le tariffe migliori o comunque più adeguate alle proprie esigenze per gas e luce. Con la necessità di provare a capire le spese da affrontare, nel corso degli ultimi anni queste ultime si sono moltiplicate, grazie anche a diverse startup nate per fornire servizi con cui procedere al cambio di fornitore in maniera più semplice e rapida.

Lo schema delle app per il risparmio energetico è spesso simile e passa dalla necesittà di inserire una serie di dati e caricare la foto o i riferimenti dell'ultima bolletta, così da permettere agli algoritmi di lavorare le informazioni per estrarre offerte in linea con le rispettive abitudini. Uno dei servizi più diffusi è Mister Bolletta, disponibile gratuitamente per utenti Android e iOS. La particolarità qui è che il cliente non è considerato singolarmente ma inserito in un gruppo d'acquisto. Questo avviene perché l'app stabilisce il prezzo con il fornitore, strappando in tal modo tariffe sempre più convenenti man mano che cresce il gruppo d'acquisto. Ovviamente si tratta di sconti non previsti per il singolo cliente. La garanzia di Mister Bolletta è che propone il cambio di operatore solo se c'è un reale risparmio, con la possibilità di rinunciare al servizio in qualsiasi momento e senza sborsare un euro.

Il copione ricalca i passaggi di Voltz, altro servizio gratuito che però offre al potenziale cliente l'elenco delle proposte più basse. La piattaforma consente al fruitore di monitorare l'andamento e verificare il risparmio, con la notifica che scatta in automatico se Voltz scova tariffe più convenenti. Altra linea segue Tate, classificabile come la Iliad del mercato energetico poiché il punto forte è la trasparenza dei costi: il prezzo dell'energia è identico al costo sostenuto dalla piattaforma per l'acquisto (si può consultare in ogni momento) e a questo si aggiunge l'importo che copre i costi operativi, che include il guadagno dell'azienda. Diverso ancora è il modello di business di Dez it, servizio come gli altri gratuito e digitale ma differente perché non propone una rosa di alternative da cui estrarre la tariffa ideale, bensì un abbonamento mensile per luce e gas, delineato sulle abitudini di vita della persona.

Le app elencate sono utili e quasi sempre efficaci, nel senso che aiutano le persone a districarsi in un settore molto affollato e per certi versi anche complesso. Soprattutto sono un alleato per rompere col passato, con una mentalità restia ad occuparsi in maniera sistematica di passare in rassegna più opzioni per identificare l'operatore ideale per il consumo di luce e gas. Con un po' di voglia di fare e tempo da dedicare all'obiettivo ci si può assicurare una riduzione delle spese e tenersi qualche soldo in più in tasca. Nella maggioranza dei casi non ci cambierà la vita, ma allo stesso tempo non c'è motivo per rinunciarci.

I più letti