Le anticipazioni moda in Spagna a «080 Barcelona Fashion»
Custo Barcelona
Le anticipazioni moda in Spagna a «080 Barcelona Fashion»
Collezioni

Le anticipazioni moda in Spagna a «080 Barcelona Fashion»

Trasmesse in formato digitale, le sfilate dell’ultima edizione di 080 Barcelona Fashion raccontano le collezioni di 22 stilisti e marchi partecipanti alla settimana della moda spagnola, supportata dal Ministero degli Affari e del Lavoro, dalla Generalitat (Governo Regionale della Catalogna) e dal Consorzio Commercio, Artigianato e Moda (CCAM).

La celebrity stylist e direttore creativo della propria label, Avellaneda, è anche uno dei riferimenti maschili nel settore, secondo pubblicazioni come Icon, Vanity Fair, GQ e Harper's Bazaar Spagna, apparso nella lista degli «uomini più eleganti» degli ultimi tre anni, che ha pubblicato anche un pratico manuale di stile dal titolo Boost Yourself.

Per la prossima estate, ci porta verso latitudini tropicali e invita a indossare i capi che da decenni danno senso all'eleganza rilassata estiva, dalla giacca sahariana ai capospalla sartoriali, quelli immortalati dal fotografo del jet set degli anni Cinquanta e Sessanta, Slim Aarons.

Tenendo in primo piano tessuti naturali, stampe rigate e toni accesi o infuocati – come rosa, arancio, corallo – accanto alle nuance naturali e luminose.

Avellaneda

Dopo aver terminato gli studi in Belle Arti e Fashion Design presso l'Università delle Arti di Londra, il giovane designer Antonio Marcial ha stabilito i concetti base e le linee fondamentali del suo brand omonimo, declinato senza codici di genere, che propone le silhouette destrutturate usate dalle sottoculture giovanili.

La sua collezione «Strangers and Rogues» trae ispirazione dalla moda underground degli anni Novanta e primi anni 2000 che usa lo strumento artistico pittorico per unificare in tutt’uno ciò che è maschile a ciò che è femminile.

Antonio Marcial

Inés López-Balcells Pont è la co-fondatrice e direttrice creativa di Avec Studio, progetto di party wear ideato con il marito dopo la laurea e i corsi di design fatti in giro per l’Europa, passando per lo IED di Milano, la St Martins School a Londra e l’Istituto Marangoni di Parigi. Il mood "Oasi" ricreato nel guardaroba di stagione rappresenta anche quel miraggio e desiderio dai quali far rinascere speranza, energia e voglia di uscire e divertirsi.

Lo stile è romantico, pertanto ci si lascia trasportare da stampe floreali, pizzi, trasparenze, crochet, maniche a sbuffo, due pezzi negli abiti che lasciano scollature asimmetriche e schiene scoperte oppure svolazzano in lunghezze fluide e delicate. Anche i colori appartengono alle Oasi desertiche, con tonalità terracotta, sfumature senape, pittorici blu e verdi che alludono all'acqua e alla vegetazione che spuntano in questi luoghi magici.

Avec Studio

Non hanno bisogno di presentazioni i fratelli Custo e David Dalmau, protagonisti del loro brand consolidato Custo Barcelona, conosciuto fin dagli esordi per l'uso eclettico di grafiche e colori, della psychodelia tipica dello stile californiano.

La loro moda piena di colore, stampe e speciali finiture, man mano diventata sempre più audace e sofisticata, suggerisce anche il loro modo particolare di vedere la vita e i capi che ne accompagnano occasioni ed eventi, sia per donna che da uomo.

Il motto «Mi fido di me» racconta il viaggio di stagione verso una fiducia che viene da dentro, tradotta in vestiti di alta qualità, nel loro stato più puro o fusi con altri, sempre con colori vibranti che costruiscono l’insieme.

Custo Barcelona

La marca Eiko Ai prende il nome dalla traduzione fonetica giapponese di «Glory» e «Love» - cognomi dei partner Gloria Lladò e Burak Ay, legata al mondo nipponico proprio dalle continue reinterpretazioni raffinate e moderne dei kimono, capo iconico ripreso nell’ultima collezione «Lucid Dreams». L’energia vitale e magnetica del sole e della luce si trasmettono con tonalità luminose e glitter su jacquard, stampe floreali, abiti lingerie e look festosi, camicie fluide, drappeggi, arricciature.

Eiko Ai

María Rodríguez Blanco, divenuta designer per Reveligion, non ha mai abbandonato la sua passione per i fiori che applica ovunque, nello styling, nella grafica, nella modellistica, nel cucito e nel visual merchandising. Le sue creazioni moda sono pezzi artistici e architettonici di design.

Reveligion

Visual designer multidisciplinare (stilista, artista e illustratore), Tiscar Espadas ha lavorato in diverse case di moda a Madrid e Copenaghen, dopo la laurea presso il Royal College of Art di Londra, prima di fondare il suo studio creativo nel 2019. L’abbigliamento proposto sotto forma di linguaggio artistico ampio e diversificato (con video d’arte, illustrazioni, fotografie, performance e installazioni) ha presenziato nelle fashion week di Londra, Tokyo e Milano e i suoi abiti e dipinti sono stati esposti in diversi musei e gallerie in Spagna, Regno Unito e Giappone, tra gli altri. L’ultimo lavoro rappresenta il guardaroba di personaggi eroi insoliti, metà divini metà umani, in perenne creazione, fra sovrapposizioni vintage e contemporanee.

Tiscar Espadas

Una citazione finale va a Txell Miras, ex stilista della linea donna di Neil Barret dal 2003 al 2016, anno in cui riceve il premio per la migliore collezione di 080 Barcelona Fashion. Gli abiti parlano di identità e invitano a scoprire cosa c'è dietro la loro messa in scena, il lato personale, i pensieri, i gusti, andando oltre il lato formale delle divise in bianco e nero e di quelle in tonalità abbinate fra loro (nude, rosa, viola, cioccolato, kaki e verde).

Txell Miras


From Your Site Articles
Ti potrebbe piacere anche

I più letti