giudici the voice
Televisione

The Voice 3: la prima puntata con il plastico di Vespa e la blind di Chiara Iezzi

La cantante del duo Paola e Chiara, che passa la selezione e sceglie J-Ax

 

Buona la prima per The Voice 3, secondo programma più visto ieri sera con oltre 3 milioni di ascolti e il 12% di share. Il talent di Rai Due condotto da Federico Russo riparte di slancio, complice soprattutto la curiosità per la nuova giuria, in particolare per l’ingresso di Roby e Francesco Facchinetti, unica vera novità della serata. Per il resto, meccanismo invariato, pochi guizzi tra gli aspiranti talenti in gara e nemmeno un accenno di saluto a Raffaella Carrà, migrata verso i lidi agitati di Forte Forte Forte.

I Facchinetti’s

La prima delle cinque puntate di Blind Audition scivola via più veloce del previsto, complice il montaggio serrato che tiene alto il ritmo dello show (il “confezionamento” del prodotto si conferma ottimo e le abili mani dei produttori Marco Tombolini e Pasquale Romano sono una garanzia). L’innesto di Roby e Francesco Facchinetti in giuria è perfettamente riuscito: la vera rivelazione della puntata è senza dubbi il mitologico cantante dei Pooh, complici i giudizi misurati e senza birignao, la giusta ironia e le bizzarre espressioni facciali da un bambino alla sua prima volta sulle giostre. Nonostante qualche eccesso di retorica tendenza Pierluigi Diaco, tocca persino promuovere Francesco, perfettamente a suo agio nel ruolo di giurato: piaccia o meno lo stile, tiene bene la scena. 

Il plastico di Bruno Vespa

Arriva il momento che non ti aspetti e si spalanca una finestra su Porta a Porta. Durante una delle prime registrazioni Facchinetti senior è rotolato rovinosamente sul limitar del palcoscenic,  rimediando la rottura del piatto tibiale: gli autori s’inventano così la ricostruzione dell’accaduto e coinvolgono Bruno Vespa, che racconta serioso i dettagli dell’incidente - manco fosse il naufragio della Concordia - con tanto di plastico dello studio di The Voice. Stracult. “Anche con la gamba dolorante mi sono sentito un leone”, ammette Roby Facchinetti al suo rientro in studio. “Lui è la nostra cariatide del gruppo”, chiosa Piero Pelù (e non si capisce bene se sia o meno un complimento).

L’audizione di Chiara Iezzi

Il momento più atteso della serata era l’arrivo di Chiara Iezzi, anticipato qualche settimana fa da alcuni blogger. La bionda del duo Paola e Chiara decide di rimettersi in gioco e rischia con l’audizione al buio. “Rappresenta una nuova sfida per me, provo a rimettermi in gioco”, racconta nell’rvm prima dell’esibizione. Dei quattro giudizi ci girano solo J-Ax e i Facchinetti. “Siamo un po’ basiti”, ammette il rapper apprezzando subito il coraggio della cantante. La più stupita è però Noemi, quasi affranta per non essersi girata: “Per me non avevi bisogno di The Voice, la situazione è tosta a livello emotivo per te e mi dispiace di non essermi girata, non volevo mancarti di rispetto”, ammette la cantante. Il più empatico è ancora una volta J-Ax, più misurato dello scorso anno ma sempre perfetto: “Di sicuro hai più coraggio di tutti gli addetti ai lavori che in questo momento stanno giudicando la tua presenza qui stasera. Io ho avuto tante seconde occasioni nella vita e ho capito che non conta cadere ma come ti rialzarsi”. “Mi voglio rimettere in gioco dopo un anno sabbatico dalla musica – spiega Chiara - Vorrei evolvermi e aggiungere delle atmosfere, per questo scelgo di andare con J-Ax”.

La tregua tra J-Ax e Facchinetti

Dopo i battibecchi via social nei mesi scorsi, è rimasto deluso chi si aspettava scintille tra Francesco Facchinetti e J-Ax. Qualche frizione c’è stata, ma appena accennata, e del resto già alla vigilia i dissidi sembravano sanati (quantomeno per ragioni di pacifica convivenza contrattuale). “È tutto a posto. Per il bene di The Voice e della Rai mi limonerò Facchinetti”, ironizza il rapper, che non rinuncia poi a una stoccata: “La differenza tra di noi è che mi pagano per cantare, a lui per non farlo”. La puntata finisce con tredici talenti che passano la selezione: 4 hanno scelto J-Ax, 3 Noemi, 3 il team Facchinetti e ben 5 Piero Pelù.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti