Sport

Il Bologna vuole Zeman per tornare in A

Il tecnico boemo in pole-position per guidare gli emiliani. L'altra retrocessa Livorno pensa invece a Lucarelli per rimpiazzare Nicola, che interessa al Chievo

Zeman nella stagione 2012/2013 era tornato alla Roma – Credits: Getty Images.

Zdenek Zeman è pronto a tornare in panchina. Il profeta boemo del 4-3-3 è stato contattato nei giorni scorsi dal Bologna e ha dato la sua disponibilità di massima ad ascoltare i progetti del club rossoblu. Per questo nelle scorse ore il patron felsineo Albano Guaraldi si è recato nella Capitale: al tecnico ex Roma è stato proposto un contratto biennale.

Bologna ha bisogno di un'iniezione di entusiasmo per ripartire dopo la debacle della retrocessione e per questo il presidente è pronto ad accondiscendere alle richieste zemaniane. All'ombra delle Due Torri l'allenatore si legherebbe per due anni, godendo di pieni poteri sul mercato. Con lui arriverebbero in terra bolognese i vice Cangelosi e Modica e il preparatore atletico Ferola. L'obiettivo sarebbe quello di costruire una formazione giovane e sbarazzina, sulla falsa riga di quanto avvenuto due anni fa a Pescara. Talenti da svezzare e costi contenuti, con la mano del boemo a plasmare virgulti di prospettiva in potenziali campioni.

Da una retrocessa all'altra: Davide Nicola, nonostante sia legato ai labronici sino al 2015, si appresta a dire addio al Livorno per andare sulla panchina del Chievo Verona. Eugenio Corini potrebbe infatti lasciare la formazione gialloblu e per questo l'uomo-mercato Sartori si starebbe cautelando con l'ex Lumezzane. Alla corte amaranto potrebbe invece sbarcare, quale erede di Nicola, un'icona per il popolo livornese come Cristiano Lucarelli. Dopo gli ottimi risultati nel settore giovanile del Parma, l'ex bomber n°99 ha guidato il Viareggio in Lega Pro e non disdegnerebbe il salto di categoria. Come a Bologna, anche nella città toscana si stanno raccogliendo i cocci di un'amara discesa in cadetteria e serve un uomo forte in grado di riattivare l'entusiasmo e la passione di una tifoseria sfiduciata e in polemica. Il nome di Lucarelli potrebbe essere congeniale in tal senso tanto a Spinelli quanto a Bandecchi, qualora l'imprenditore rilevasse la società dall'imprenditore genovese.

© Riproduzione Riservata

Commenti