Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Sport

Le squadre in campo: PORTOGALLO

Dopo aver rischiato nelle qualificazioni i lusitani vogliono la vittoria

Cristiano Ronaldo (ANSA /ESTELA SILVA / KLD)

GIRONE B

L’Europeo di Polonia e Ucraina ha rischiato seriamente di fare a meno del Portogallo. Prima dell’esonero di Queiroz la qualificazione ai campionati d’Europa sembrava essere diventata un miraggio al punto da invocare il nome di Mourinho come commissario tecnico part-time. L’arrivo di Paulo Bento ha fatto però cambiare marcia alla squadra e l’obiettivo è ora quello di fare una vittima eccellente tra Germania ed Olanda per centrare la qualificazione nel girone B.

La storia recente:

Il Portogallo si presenta all’Europeo dopo aver rischiato seriamente l’eliminazione durante le qualificazioni. Per raggiungere il traguardo è stato fondamentale l’arrivo sulla panchina di Bento che con cinque vittorie ed una sconfitta ha permesso a Cristiano Ronaldo e compagni di acciuffare lo spareggio con la Bosnia. I pronostici del girone B non vedono però il Portogallo tra le favorite: la presenza di due corazzate come Olanda e Germania impone tre partite perfette per centrare un passaggio del turno che già di per sé sarebbe un risultato straordinario. Il sogno è quello di avanzare il più possibile nella competizione come successo nel 2004 tra le mura amiche: in finale fu la Grecia a spezzare il sogno dei portoghesi. Nell’ultimo Europeo il Portogallo si è fermato invece ai quarti di finale contro la Germania perdendo per 3-2.

Palamres: -

Le convocazioni:

Poche le sorprese nelle scelte del ct Paulo Bento. Hugo Viana ha preso il posto dell’infortunato Martins ritrovando la maglia della nazionale dopo cinque anni. In porta ci sono gli estremi difensori di Sporting e Benfica, Rui Patricio ed Eduardo, mentre la difesa conterà sui madridisti Pepe e Coentrao. Altro titolare sarà Bruno Alves mentre le seconde linee possono fare affidamento su difensori di qualità come Ricardo Costa e Rolando. Esclusi di lusso Bosingwa e Ricardo Carvalho mentre a centrocampo non ci sarà Danny dello Zenit per infortunio. Il peso dell’attacco sarà retto da Nani e Cristiano Ronaldo sugli esterni con la maglia per la prima punta che vede in ballottaggio Helder Postiga e Hugo Almeida.

Portieri: Eduardo (Benfica), Rui Patrício (Sporting Lisbona), Beto (Cluj)

Difensori: João Pereira (Sporting Lisbona), Fábio Coentrão (Real Madrid), Bruno Alves (Zenit San Pietroburgo), Rolando (Porto), Ricardo Costa (Valencia), Pepe (Real Madrid), Miguel Lopes (Braga)

Centrocampisti: Raúl Meireles (Chelsea), Miguel Veloso (Genoa), João Moutinho (Porto), Rúben Micael (Real Saragoza), Hugo Viana (Braga), Custódio (Braga)

Attaccanti: Nani (Manchester United), Cristiano Ronaldo (Real Madrid), Hugo Almeida (Besiktas), Ricardo Quaresma (Besiktas), Silvestre Varela (Porto), Hélder Postiga (Real Saragoza), Nélson Oliveira (Benfica)

La possibile sorpresa: Nelson Oliveira

Attaccante del Benfica, classe 1991, fisico possente e buona tecnica. Il Portogallo spera di aver finalmente trovato una punta capace di segnare tanto, mancanza storica della nazionale di Bento. Cresciuto nel Benfica è passato in prestito a Rio Ave e Paços de Ferreira prima di far ritorno alla base. Nell’ultima stagione ha giocato 26 partite segnando 10 reti e guadagnandosi così il pass per Polonia e Ucraina. E’ stato protagonista con tutte le rappresentative della nazionale, in particolare con il Portogallo under 20 con cui ha segnato 9 gol in 19 presenze ed è arrivato secondo al mondiale.

La stella: Cristiano Ronaldo

Scelta banale per un giocatore che si può inserire di diritto nella lista dei più grandi fuoriclasse della storia. Dopo aver messo fine al ciclo del Barcellona vincendo la Liga, il numero sette vuole diventare protagonista anche con la maglia della nazionale dove finora ha raccolto 90 presenze segnando 32 reti. Una media gol molto alta ma che non ha niente a che fare con i numeri di Madrid: con la camiseta blanca ha giocato 101 partite e segnato 112 gol, cifre che lasciano increduli. Insieme a Nani formerà una coppia d’esterni senza pari all’Europeo, resta da capire come sempre quale sarà l’apporto del resto della squadra alle sue giocate.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>