Calcio

Il Brasile per la qualificazione, Belgio e Russia al debutto

Battendo il Messico, la Selecao può essere la prima agli ottavi di finale. I giovani "diavoli rossi" contro l'Algeria, Capello sfida la Corea - Speciale Brasile 2014

Neymar ha trascinato il Brasile contro la Croazia – Credits: Epa

Ultimi debutti in Brasile nella sesta giornata del Mondiale che può già esprimere il primo verdetto, mandando la Selecao agli ottavi di finale. E anche il giorno in cui scendono in campo le ultime due grandi che ancora mancano all'appello. Gli italiani seguiranno con particolare attenzione la Russia di Fabio Capello, terzo ct tricolore in corsa in questa manifestazione, mentre il Belgio dei giovani talenti dovrebbe essere una delle squadre più divertenti da guardare. Ecco comunque il programma completo delle partite del 17 giugno 2014:

ORE 18 (Belo Horizonte) - GIRONE H: BELGIO-ALGERIA

Dove possa arrivare il Belgio in questo Mondiale, inizieremo a scoprirlo nella sfida contro l'Algeria di Belo Horizonte. Quella di Wilmots è una squadra giovane, ma dal talento promettente. Manca l'esperienza e, per il Belgio, il Mondiale manca esattamente da 12 anni e da troppo tempo il ricordo del quarto posto del 1986 è rimasto lontano e sfumato. I ragazzi di Wilmots puntano a ripetere le imprese di quel Belgio, favoriti anche da un girone non impossibile, nel quale l'idea di prendere uno dei due posti buoni per gli ottavi è tutt'altro che da scartare. "Conta solo la verità del campo, mi aspetto un match complicato. Dovremo essere super concentrati. Ai miei ho detto di essere pazienti, non avere ansia di trovare il gol" ha spiegato il ct alla vigilia, cercando di tranquillizzare i suoi esordienti a questi livelli. L'Algeria di Halilhodzic è una delle incognite di questo avvio di Mondiale. Sulla carta, così come le altre africane, non è competitiva come in passato, ma il tecnico promette "rendere complicato per il Belgio" l'avvio nel girone. In attacco gli occhi sono su Slimani e Feghouli che garantisce: "Se andremo in campo pensando ognuno per se', non avremo scampo contro una grande squadra. Invece dovremo dare il massimo ognuno per l'altro, come abbiamo fatto durante le qualificazioni". 

Ecco le rose delle due nazionali: BELGIO e ALGERIA

Quote bwin: vittoria Belgio 1.33; vittoria Algeria 7.75; pareggio 5.25.

ORE 21 (Fortaleza) - GIRONE A: BRASILE-MESSICO

Se il maggior problema della vigilia della sfida che può già dare il pass per gli ottavi è l'arbitro della prima partita, allora significa che non ci sono grossi problemi da affrontare. Per Scolari è così, e il fastidio con cui rimanda al mittente le polemiche non ancora sopite sul rigore di Fred regalato da Nishimura contro la Croazia ( "Ancora con questa storia dell'arbitro? Io con loro non ho problemi, fanno il loro lavoro e i miei vanno in campo e giocano. E vedrete che sapranno farsi valere"), è anche un tentativo di mantenere altissima la concentrazione dei suoi. Confermato Neymar al centro dell'attacco, Felipao ha solo il dubbio legato a Hulk, il cui problema alla coscia non è degenerato in lesione, ma che non è sicuro di poter scendere in campo a Fortaleza. Preoccupazioni? A sentire Scolari meno di zero: "Il suo sostituto lo posso scegliere a occhi chiusi vista la qualita' che c'e' nella mia Selecao". Il Messico si presenta con 3600 tifosi arrivati appositamente con un transatlantico di 27mila metri quadrati. I risultati della prima giornata regalano ai 'Sombreros' una chance importante: anche perdendo non si precluderebbero la qualificazione, da giocarsi poi in uno spareggio con la Croazia. Giocatori e ct sembrano quasi rassegnati alla sconfitta, ma tutti ricordano il precedente della finale dei Giochi olimpici di Londra 2012, quando l'outsider batté il favorito. In campo c'erano anche Neymar e Thiago Silva...

Ecco le rose delle due nazionali: BRASILE e MESSICO

Quote bwin: vittoria Brasile 1.30; vittoria Messico 8.00; pareggio 5.75.

ORE 24 (Cuiaba) - GIRONE H: RUSSIA-SUD COREA

Capello è forse il ct più invidiato di questo Mondiale. Ha già in tasca un contratto multimilionario fino al 2018 con la federazione russa che, in cambio, non gli chiede nulla più di passare questo girone e poi fare esperienza e non sfigurare nella fase ad eliminazione diretta. La testa è già al Mondiale di casa e questo mese brasiliano viene interpretato come un avvio di preparazione. In più ci sono tre avversari non irresistibili da superare. Il primo è la Corea del Sud già battuta in autunno nel corso di un'amichevole e reduce da un disastroso periodo di preparazione. "Il nostro obiettivo e' chiaramente quello di giocare più di tre partite" spiega Vasily Berezutskiy, difensore del Cska Mosca. "Mi piace il modo in cui i sudcoreani si muovono. Sono disciplinati, non e' facile affrontarli. Sono giocatori veloci, piccoli e pungenti" è il pensiero del centrocampista dello Zenit San Pietroburgo, Victor Fayzulin. La Corea non ci sta a fare la parte della vittima sacrificale. Malgrado i problemi c'i sono entusiasmo e ottimismo, sintetizzati dalle parole del ct Hong Myung-bo sottolinea che "il calcio della Corea del Sud e' migliorato in termini di qualita' dal 2002", anno dell'exploit mondiale nell'edizione casalinga. 

Ecco le rose delle due nazionali: RUSSIA e SUD COREA

Quote bwin: vittoria Russia 1.75; vittoria Corea del Sud 4.50; pareggio 3.60.

© Riproduzione Riservata

Commenti