Società

Sasha Grey e le altre: le pornostar sono più felici?

Secondo una ricerca americana sono più appagate e serene. Ma sarà vero? Di certo guadagnano cifre milionarie!

Nella foto la porno attrice Sasha Grey. Credits: Getty Images

Si divertono di più a letto e sono più felici. Un verdetto pilatesco quello di una ricerca appena pubblicata, che riguarda le attrici porno: le professioniste del sesso sono più serene e spensierate, ma soprattutto più appagate delle altre donne 'normali'. Gli studiosi non hanno dubbi: chi intraprende la professione di Sasha Grey ha un livello di autostima decisamente più elevato, più positività, soddisfazione sessuale e persino più "spiritualità di chi (banalmente) si divide tra casa e lavoro, magari in un piccolo ufficio. Non parliamo poi delle casalinghe, che notoriamente incarnano il prototipo delle "disperate", tanto da dare il titolo ad una nota serie tv. Ma sarà poi vero?

Sul fatto che le porno star possano godersi il sesso più delle altre donne, c'è poco (forse) da stupirsi e la conferma sembra arrivare proprio dallo studio riportato da The Sun : iniziano a far sesso prima, in media a 15 anni invece che a 17 e possono contare su un numero decisamente maggiore di partner: ben 75 nell'arco della vita, esclusi i colleghi, con cui girano scene hot davanti dalle telecamere. Oltre un terzo, poi, potrebbe contare su una relazione stabile, mentre il 44% è single. Insomma, altro che "demaged goods", come si è soliti pensare: le attrici di film per adulti non sarebbero affatto "merce danneggiata".

Ma sarà poi vero? Di sicuro c'è che imboccare la via dell'hard fa guadagnare molto bene. La conferma arriva dalle cifre da capogiro che guadagnano le star di quelli che negli Usa chiamano "blu movies" o film per adulti. La bionda Jenna Jameson (vedi gallery), ad esempio, porta a casa qualcosa come 30 milioni di dollari all'anno, Tera Patrick ne incassa 15, Traci Lords si ferma a 7, mentre la nota Sasha Grey dichiara di guadagnare "solo" 2,5 milioni di dollari. Eppure è riuscita anche a togliersi lo sfizio di salire in cattedra ad Harvard ,  il "tempio della conoscenza" americana, l'università per antonomasia. A insegnare cosa? Ma naturalmente tutti i segreti del sesso. Di certo, ha ottenuto l'attenzione degli studenti, che sono accorsi in massa per non perdersi una parola della Grey in versione "prof".

Denaro a parte, secondo la ricerca pubblicata dal Sun le donne abituate a girare scene hard davanti a migliaia di potenziali spettatori (e a nutriti staff di cameramen, tecnici e fotografi), potrebbero contare addirittura su alcuni benefici fisici dovuti alla loro professione. Ad esempio, dormirebbero meglio e avrebbero molte più energie. "Dormire meglio? Dal punto di vista meramente "medico" non saprei, ma di certo chi fa questo genere di lavoro vive la vita in modo differente: vive la sessualità a 360 gradi, dunque, in modo più pieno e questo può avere ricadute positive sul resto della propria vita" spiega a Panorama.it la dottoressa Roberta Grassotti, psicologa e sessuologa clinica che opera in Toscana. "Le pornostar - continua la dottoressa Grassotti - non hanno remore nel provare piacere o nel dire di provarlo. Non hanno problemi nell'ammettere di pretendere il piacere da partner, mentre le altre donne, da questo punto di vista, sono molto indietro e pensano più a soddisfare il proprio uomo. Anche nei casi in cui si vive la propria sessualità in modo positivo, non se ne parla affatto, almeno in Italia".

Già ma in Inghilterra o in America le cose stanne diversamente? "Difficile dire come stiano le cose per le donne "normali", straniere e in particolare americane. Di certo qui da noi sono ancora troppo poche le donne che si rivolgono al sessuologo o alla sessuologa per disturbi legati all'orgasmo, ma non per questo non ci sono difficoltà legate a questo: semplicemente per pudore non se ne parla". Eppure i modelli che ci vengono proposti sono sempre più espliciti: scollature vertiginose che lasciano poco alla fantasia, come la "farfallina" di Belen o i suoi decolleteè , o reality nei quali le scene di sesso sono molto più che intuite. "E' vero che ci vengono proposti modelli sempre più provocanti, che il corpo ormai viene esibito e c'è maggiore apertura al sesso, ma praticarlo e praticarlo sono cose ben differenti".

Probabilmente in America le cose sono un po' diverse, "forse sono più avanti anche in questo" spiega ancora la Dottoressa Grassotti. Ma qualcosa si muove anche da noi. Già da qualche tempo, infatti, si sente ripetere che il vero segreto della felicità (di coppia) sia nella qualità del sesso e soprattutto nel sesso orale.  E se a Mosca ha aperto i battenti, lo scorso giugno, la prima scuola proprio di sesso orale, da noi ci si sta attrezzando.

Che dire poi della moda dei calendari hot? Se l'ultima in ordine di tempo a posare per 12 scatti super sexy è stata la sorella di Belen, Cecilia Rodriguez (la gravidanza di Belen ha costretto infatti la showgirl venezuelena ad abdicare temporamente il ruolo di sexy alla sorella), non mancano posti dove anche le "donne normali " possono realizzare calendari in lingerie. Obiettivo: fare un regalo (per Natale?) al proprio "lui" e soprattutto guadagnare autostima, secondo chi ha provato a mettersi nei panni (ristretti e trasparenti, a dire la verità) dell'attrice o della modella. Che la ricerca, in fondo, abbia ragione e le pornostar siano più felici?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti