ITALY- ENTERTAINMENT- CINEMA-JAMES BOND-SPECTRE
People

Monica Bellucci: "Fiera dei miei 50 anni"

La Bond Girl "matura" - come è stata definita - non teme il tempo che passa

Bond Girl a 50 anni. Non succede a tutte e Monica Bellucci fa bene ad essere orgogliosa del suo mezzo secolo di fascino. La divina Monicà non fa la falsa modesta e, a proposito del suo ruolo nella prossima pellicola di 007 e del tempo che passa ammette: "Dobbiamo rispettare le donne che invecchiano - ha dichiarato al settimanale Oggi - quando il vero io viene fuori e puoi vederlo allo specchio. Non vorrei essere più giovane, non vorrei avere 20 anni, ci sono già passata. Come affronterò la vecchiaia e la morte? Non c’è una legge. La normalità, alla mia età, è avere un figlio ventenne ma le mie bimbe hanno 10 e 4 anni e mezzo. Ogni persona ha il proprio percorso, nella mia vita però c’è qualcosa di strano, ho avuto la mia prima figlia a 40 anni, la mia seconda a 45 e faccio la Bond Girl a 50"

Il suo è un rapporto sereno con il tempo che passa e la naturale bellezza senza (o con pochi e ben fatti) ritocchini continua a sedurre. Pare, infatti, che tra la Bellucci e Daniel Craig, sul set di Spectre sia nato del tenero.

C'è chi giura di averli visti molto affiatati dopo la fine delle riprese tra sorrisi ed ammiccamenti e c'è chi è convinto che la Bond Girl abbia fatto breccia nel cuore dell'agente segreto più famoso del mondo a prescindere dalla finzione. Il tutto senza mai nascondere il mezzo secolo di storia che porta sulle spalle e anche i dubbi e le paure che una cinquantenne può provare nel ricoprire il ruolo da supervamp richiesto dal dna di ogni Bond Birl . "Non sono una ragazza, ma una donna matura - Si è detta la Bellucci -  Devo rimpiazzare Judi Dench? Perché mi hai chiamata? Ho 50 anni, cosa posso fare in un film di Bond?"

Eppure scena dopo scena la sua sicurezza è cresciuta così come la voglia di essere all'altezza della situazione. Ora Monica non rimpiange il passato e si gode la sua vita da diva e mamma, tra un tappeto rosso e i compiti del pomeriggio: "Mi sveglio la mattina - ha raccontato - preparo la colazione, porto le mie figlie a scuola e parliamo. Sono glamour solo una volta all’anno, quando vado sul tapis rouge, scusi, sul tappeto rosso. Fa parte del mio lavoro: gioco a fare la principessa ma la vita vera è diversa".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti