Messa alla gogna, ridicolizzata, presa in giro, ma al centro del fenomeno virale del momento. Un inizio con botto quello di Alice Sabatini, una Miss Italia destinata (se non altro per questo) a non passare nel dimenticatoio entro 20 giorni grazie alla sua infelice uscita sulla seconda guerra mondiale.

"In che epoca sareste volute nascere?" ha chiesto alle finaliste un Claudio Amendola in spirito da "giochino delle medie" e la diciottenne dai capelli corti ha risposto: "Durante la seconda guerra mondiale, tanto sono donna, quindi non sarei andata in guerra".

Alice, con poche parole, ha scritto la sua sentenza di morte social.

Ma visto che agli italiani piace vincere facile ecco che l'ironia della Rete si è messa al servizio della neo Miss con l'hashtag #AliceSabatinivorrei.

E via con una girandola di situazioni sempre più improbabili, videoclip, foto montaggi e tanto altro ancora che passano da Facebook a Twitter, da YouTube ad Instagram a dimostrare che l'infelice uscita della neo miss ha sì fatto scuotere la testa con mestizia, ma ha anche stuzzicato l'istrionica capacità d'adattarsi alla vita degli italiani perchè il nostro popolo di poeti, santi e navigatori in fondo "potrebbe vivere anche all'epoca dell'impero romano, perchè tanto ha l'infradito".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti