Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Kate di nuovo incinta? Lasciamola in pace!

Nel Regno Unito si rincorrono, ancora una volta, i rumors di un'ipotetica dolce attesa della duchessa. Ogni volta, puntualmente smentiti...

La giovane coppia reale al Giardino Botanico di Singapore

I tabloid, soprattutto quelli inglesi, non danno tregua alla giovane coppia reale. Da ormai un anno i titoli strillati in cui si rincorrono le voci di una presunta gravidanza di Kate non si contano. Puntualmente ecco spuntare quella “prova inconfutabile” che dimostrerebbe che la duchessa è incinta. Peccato che, altrettanto puntualmente, venga tutto abbondantemente smentito.

Possibile che i royal watchers – così vengono definiti gli “osservatori reali” che poi non sono altro che gole profonde all’interno del palazzo – non abbiano ancora capito quanto la Monarchia tenga alla propria privacy? Negli anni ogni comunicazione ufficiale è stata fatta dalla voce di Sua Maestà e dei diretti interessati: tramite radio prima, dalla televisione poi e, negli ultimi tempi, direttamente dal sito ufficiale della monarchia britannica, così come era avvenuto per l’annuncio ufficiale del fidanzamento di “Sua Altezza Reale il principe William Windsor e di Miss Catherine Middleton”.

Perché allora non lasciare in pace questi due ragazzi che hanno dimostrato di amarsi e di voler passare tranquillamente la loro vita insieme, tanto da preferire per i primi mesi di matrimonio la quiete del Galles al caos della capitale? Sempre felici e sorridenti in pubblico, disponibili a una parola con tutti, il duca e la duchessa di Cambridge hanno mostrato al mondo intero proprio il mese scorso, durante i Giochi Olimpici, quanto amino divertirsi e fare esattamente ciò che, tutte le coppie sposate da poco, fanno. E invece tempestivamente ecco fare capolino la foto che proverebbe la dolce attesa di quella che è stata ribattezzata dagli inglesi “la principessa di stile”: peccato che la foto risalirebbe, secondo i ben informati al mese di giugno, e della pancetta, ora che siamo a settembre, nemmeno l’ombra.

La coppia era sposata da soli quattro mesi quando i primi tabloid britannici scrivevano che Catherine era incinta solo perché non aveva voluto assaggiare il cocktail di benvenuto alla cena di beneficienza organizzata dal Royal Ballet di Londra. Poi di nuovo lo stesso rumor quando Will e Kate avevano deciso di trascorrere il Capodanno da soli in Galles rifiutando di raggiungere alcuni amici a Sandringham. Per non parlare del vestito rosso firmato da Sarah Burton per Alexander McQueen indossato per il Giubileo di Diamante della Regina: allora Kate aveva optato per accompagnarlo a una stola in tartan (fantasia tipica dello stilista scomparso) che casualmente in una foto ufficiale copriva il “pancino”, ed è stato subito caos mediatico. Ora è la volta dell’abito rosa antico in stile kimono firmato da Jenny Packman, una delle stiliste preferite della duchessa, che sembrerebbe più “comodo” rispetto agli abituali tubini tanto amati.

Per ora Kate sfoggia la solita invidiabile linea senza alcuna sospetta rotondità. E, di questi giorni, che, insieme al marito, sta trascorrendo a Singapore – prima tappa del tour in Asia Orientale e Sud Pacifico – preferiamo ricordare, non il vestito più largo o il “toast” analcolico, bensì il suo primo discorso ufficiale all’estero, la sua chiacchierata con i 50 bambini della Tanglin Trust School e la visita ai Giardini Botanici dove viene coltivata un’orchidea bianca dedicata alla principessa Diana, affiancata ora da una nuova varietà cui è stato assegnato il nome dei due reali “Vanda William Catherine Orchid”. Quello che è certo, confermato dalla bocca del futuro Re Inghilterra è che William vorrebbe almeno due bambini dalla sua Kate. E le la duchessa fosse già in dolce attesa tanto di guadagnato. Per loro l'emozione di diventare genitori e per i sudditi di Sua maestà qualcosa di nuovo su cui (s)parlare!

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>